Il portiere para le critiche dell’allenatore e invita a impegnarsi per riconquistare la fiducia della piazza sportiva. Ecco il senso dell’intervento di Alessandro Micai, neotitolare (da tre gare) tra i pali biancorossi: “Parlo a titolo personale: il mister c’entra poco o nulla. Le sue parole mosse da rabbia e delusione sono la volontà di spronare tutto l’ambiente per ritrovare le giuste forze e rialzare la testa. Lo conosco bene e ritengo che le critiche fossero finalizzate a stimolare noi giocatori”. Insomma si è trattato di uno sfogo, quello di Camplone, con critiche costruttive dopo una prestazione oggettivamente sconfortante.

\r\n

Il giocatore mantovano era stamattina a Molfetta per un incontro del club in una scuola. “Cosa ci manca? Un po’ di fortuna – ha ribattuto – che ci permetta di vincere e riprendere fiducia nei nostri mezzi. Mezzi che noi abbiamo”.\r\nCon la Pro Vercelli la freddezza della tifoseria sarà registrabile al botteghino perché si preannuncia un calo delle presenze sugli spalti: “Quando non vengono i risultati non possiamo aspettarci grandi numeri ma un certo grado di freddezza. Penso sia normale. Ma noi faremo tornare la gente allo stadio, e non aggiungo altro”, ha concluso Micai.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
sfiziesapori.it

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here