BARI – Biglietti dell’Amtab più cari, incremento della tassa sui rifiuti. L’opposizione in consiglio comunale oggi ha duramente attaccato il sindaco Antonio Decaro in merito alle ultime decisioni prese.

\r\n

“Decaro  aumenta la Tari e la città è sporca – denuncia Irma Melini –  invoca l’emergenza rifiuti in Puglia a causa delle discariche ormai stracolme, tralasciando che era tutto prevedibile e che il Pd governa da lustri questi territori. Aumenta i biglietti degli autobus e il servizio di trasporto non funziona, anzi il piano di rilancio (costato 10 milioni) sembra inattuabile a detta del direttore generale; dichiara urgente la delibera che aumenta il valore Isee per agevolare i contributi alle famiglie più bisognose e poi la fa rinviare a data da destinarsi; commissaria la Fiera senza che ci sia la necessità come richiesto dallo statuto; non si presenta in aula e fa anche bocciare la mozione a favore del referendum sulle Trivelle, andando contro la battaglia a tutela del nostro mare promossa anche da Michele Emiliano in Regione. Questa città è allo sbando. E si ha la sensazione, anzi la certezza che la mano sinistra non sappia quello che fa la mano destra”. Melini aggiunge: “Sulle trivelle Emiliano porta avanti una battaglia pro si, Decaro dichiara di votare scheda bianca, sull’Amtab la Regione non dà i soldi e il Comune è costretto ad anticipare per evitare il tracollo. Eppure le due mani fanno parte della stessa testa, quella del Pd”.

\r\n

Lo chiama “sindaco – esattore”, il consigliere comunale Fabio Romito.  “Emiliano si vantava di essere il sindaco-sceriffo – commenta Romito – Decaro verrà ricordato come il sindaco- esattore. Dall’inizio del suo mandato si è caratterizzato solo per stangate fiscali ai danni dei baresi, aumento delle tariffe relative ai servizi (vedi zsr e biglietti Amtab) e aumento delle tasse locali. Tutto questo a fronte di servizi erogati indecorosi per una delle più grandi città d’Italia e a fronte di una programmazione economica e di sviluppo sociale pressoché nulla. Decaro governa con i voti dei transfughi del centrodestra, diversamente sarebbe già a casa da un bel pezzo”.

\r\n

All’incontro hanno partecipato anche i consiglieri comunali Domenico Di Paola, Giuseppe Carrieri, Sabino Mangano, Michele Picaro.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here