BARI – Il Kursaal Santalucia è di proprietà della Regione Puglia. Lo ha sancito il Consiglio di Stato che si è espresso sul ricorso della società Goon che aveva acquistato all’asta il teatro al costo di due milioni e 668mila euro, prima che la Regione esercitasse la prelazione. La Goon aveva già perso al Tar e aveva deciso di impugnare la sentenza al Consiglio di Stato che oggi si è espresso in favore della Regione, legittimando l’atto di prelazione del settembre 2012. La società aveva censurato la legittimità degli atti attraverso i quali era stato esercitato il diritto di prelazione rilevando l’assenza di una motivazione sufficiente  a base dell’atto di esercizio;  la violazione del termine di sessanta giorni per la comunicazione al proprietario; l’inammissibile esercizio di detta prelazione da parte della Regione Puglia per un importo diverso da quello corrisposto  nonché, da ultimo, “la carenza  – si legge nella sentenza – di mezzi finanziari in capo alla Regione Puglia per il proficuo esercizio della stessa prelazione”. Tutte motivazioni che sono state respinte.

\r\n

“Esprimo soddisfazione per la positiva conclusione della procedura giudiziaria davanti al Consiglio di Stato sul teatro Kursaal Santalucia di Bari – ha detto il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano – che da oggi è definitivamente di proprietà regionale. Proporrò alla giunta e al consiglio regionale di affidare il teatro alla Fondazione Lirico Sinfonica “Petruzzelli” e Teatri di Bari, affinché la struttura sia resa immediatamente agibile e fruibile per tutta la cittadinanza”.

\r\n

“In tal modo – continua Emiliano – si avvierebbe a completamento la patrimonializzazione della Fondazione Petruzzelli, dopo analoghi atti da parte della città di Bari per i palazzi San Michele e San Gaetano, in via di ristrutturazione, ove verranno allocati uffici e laboratori della Fondazione, con notevoli risparmi di spesa. Il Kursaal Santalucia tuttavia sarà utilizzato non solo per le esigenze della Fondazione Petruzzelli, ma sarà aperto ad ogni altra necessità culturale e artistica della città di Bari e delle sue compagnie ed enti culturali”.

\r\n

Il sindaco Antonio Decaro esprime soddisfazione riguardo alla decisione del Consiglio di Stato. “Ringrazio sin da ora il presidente Emiliano – commenta – che ha già annunciato la possibilità che il teatro entri nelle disponibilità della Fondazione Petruzzelli e che diventi patrimonio della città di Bari. Ora si potrà finalmente dar seguito all’accordo di valorizzazione siglato nei mesi scorsi con la Regione e riaprire lo splendido teatro che si presta per vocazione a divenire la casa delle musiche e ad ospitare concerti sia all’interno sia all’esterno, in una delle location più belle e vive di Bari. Proprio in virtù di questa funzione – conclude –  già sperimentata in qualche occasione in passato, l’amministrazione comunale qualche anno fa ha avviato i lavori per la pedonalizzazione e la riqualificazione dello spazio antistante il teatro, a corredo del giardino di largo Adua”.

\r\n

L’accordo, stipulato tra l’ex presidente Nichi Vendola e l’attuale sindaco Antonio Decaro, impegnava la Regione a pubblicare un bando per l’affidamento ad un esperto del piano di gestione e a sviluppare un  progetto preliminare ed esecutivo per indire la gara, da 2 milioni e 800mila euro per la ristrutturazione della facciata, del foyer, della sala Giuseppina e del roof garden. La promesse che le istituzioni fecero era di aprire quella che chiamarono “La Casa delle Musiche” entro il 2019.

\r\n

“È un bene valorizzare sempre e comunque un bene della cultura, ma adesso abbiamo la responsabilità di trasformarlo, in tempi rapidi e chiari, in un luogo aperto alla musica, all’arte e allo spettacolo – commenta il presidente della VI commissione Cultura e consigliere regionale de La Puglia con Emiliano, Alfonso Pisicchio – apprezziamo  la decisione della giunta di affidare l’immobile alla Fondazione Petruzzelli, ma deve essere inserita al tempo stesso un’opzione che permetta al Kursaal di essere aperto alle realtà della città di Bari e di tutta l’area metropolitana. Perché solo una rete tra teatri e realtà culturali può mettere in circuito il nostro patrimonio artistico”.

\r\nSoddisfatto Biscardi, sovrintendente del Petruzzelli\r\n\r\nEcco la dichiarazione di Massimo Biscardi, sovrintendente della Fondazione Petruzzelli: “\r\n\r\nNon posso che esprimere immensa gratitudine per la grande sensibilità dimostrata dal Presidente Michele Emiliano.  Il Kursaal Santalucia dovrà essere utilizzato non solo per le esigenze della Fondazione Petruzzelli, ma sarà aperto ad ogni altra necessità culturale e artistica della città di Bari e delle sue compagnie ed enti culturali. Sarà mia cura richiedere, al più presto,  al Presidente Emiliano, un incontro in cui la Fondazione, rappresentata dal Presidente Carofiglio e dal sottoscritto, possa definire con il socio Regione le prospettive future di crescita culturale e produttiva nell’ambito del sistema di sviluppo regionale”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here