BARI – Le proteste delle organizzazioni sindacali di Cgil, Cisl e Uil della polizia municipale non si sono fatte attendere dopo la decisione – partita dalla Questura – di escluderli dai seggi e dagli uffici elettorali. E’ del tutto paradossale – secondo i sindacati – che il Ministero a ridosso della tornata elettorale referendaria del 17 aprile assuma una decisione tale, rischiando di mettere in crisi l’intera programmazione, già definita ed avviata, dell’organizzazione elettorale del Comune di Bari”.\r\n\r\nI sindacati hanno anche evidenziato i maggiori costi che lo Stato dovrà sopportare per sostenere le indennità di trasferta e fuori sede del personale della polizia. Una nota è stata anche inviata al sindaco Antonio Decaro diffidando dall’impiego dei vigili in tutti i servizi dove gli agenti svolgono mansioni di ordine pubblico e chiedono un incontro urgente per rivedere il fabbisogno elettorale del Comune di Bari.\r\n\r\n 

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here