Cabtutela.it
aqp.it
ferrovieappulolucane.it

Sul tabellone il nome di una delle finaliste è già comparso: il Portogallo. Stasera scopriremo contro chi si giocherà il titolo degli Europei 2016 la squadra di Cristiano Ronaldo. Due sono le pretendenti alla finale che si sfidano stasera a Marsiglia alle 21: Germania e Francia.

\r\n

Che partità sarà

\r\n

L’ultima partita delle semifinali è un grande classico, con in campo alcuni dei più importanti giocatori dei migliori campionati europei. Quella di quest’anno non è da meno: entrambe le squadre schiereranno campioni che militano nel Bayern, nella Juventus, nell’Arsenal e nel Manchester United.

\r\n

La nazionale tedesca è reduce dalla difficile partita con l’Italia, vinta ai rigori dopo il pareggio per 1 a 1 al termine dei 120′. Dall’altra parte invece c’è una Francia che ha mostrato un gran bel gioco nell’ultima gara, imponendosi per 5 a 2 sull’Islanda, vera sorpresa di questo Europeo. La qualità di Pogba, Griezmann e Payet è innegabile e Joachim Löw, tecnico della Germania, sa che i suoi non potranno distrarsi un minuto. “In attacco la Francia – spiega il ct – è stata molto elastica, può creare occasioni non solo con gli attaccanti ma anche con centrocampisti come Pogba e Matuidi. E sfruttano le occasioni, hanno tre giocatori in testa alla classifica dei cannonieri. Attaccheranno con aggressività, giocano in casa e l’attacco è il loro punto di forza”.

\r\n

Sarà quindi una partita complessa per la Germania, che ha perso anche due giocatori per infortunio (Gomez e Khedira) e uno per squalifica (Hummels).

\r\n

Deschamps: “La Germania ha una solida difesa”

\r\n

Condivide gli stessi timori per la sfida anche il ct Didier Deschamps: “La Germania – analizza – è abituata a dominare gli avversari tenendo il possesso palla, ma noi non possiamo pensare solo a difenderci, dovremo cercare di tenerli lontani dall’area. Dobbiamo giocare al meglio delle nostre possibilità. I tedeschi sono campioni del mondo e mi hanno impressionato più di tutti nelle prime cinque partite”.

\r\n

Eppure nonostante rimanga con i piedi per terra, Didier Deschamps sa che la possibilità di accedere alla finale, viste le precedenti prestazioni, non è bassa. “Ho fiducia – ha dichiarato – in questi giocatori; non abbiamo fatto tutto in maniera perfetta, ma finora abbiamo eliminato cinque squadre. Adesso è un’altra storia. Giocheremo contro la Germania, la miglior squadra del torneo, e se faremo una grande prestazione contro di loro, ogni risultato sarà possibile”.

\r\n

I precedenti

\r\n

Se vogliamo guardare al passato, i timori del ct francese per la forza della Germania non sono infondati. La Francia non batte i tedeschi in una competizione internazionale dal 1958. Per due volte la Germania li ha buttati fuori nelle semifinali di un Mondiale (1982 e 1986) e, più recentemente, anche ai quarti. I blues sono stati sconfitti nell’ultimo Mondiale del 2014 per 1 a 0.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui