Associazione a delinquere finalizzata a innumerevoli furti e ricettazione, ai danni di una azienda ittica. Con questa accusa i carabinieri di Modugno hanno arrestato, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in regime domiciliare, emessa dal gip del tribunale di Bari, Sergio Di Paola, su richiesta del pm Larissa Catella, della Procura della Repubblica presso il tribunale di Bari, sei persone  ritenute  responsabili  di associazione per delinquere\r\n\r\nI fatti  risalgono al periodo tra marzo e luglio di quest’anno quando – a seguito della denuncia presentata dal titolare di un’azienda di Modugno che importa ed esporta prodotti ittici – i militari hanno avviato una serie di accertamenti finalizzati a individuare i responsabili di numerosi furti che avvenivano durante la notte. A farne le spese era il titolare dell’azienda che si era accorto che da molto tempo stava registrando un’ inspiegabile flessione dei guadagni.\r\n\r\nI militari, con pedinamenti notturni e servizi di appostamento, sfruttando anche le immagini del circuito di videosorveglianza interno dell’azienda, hanno scoperto che erano proprio i dipendenti della stessa ditta che, organizzati in maniera organica, durante i turni notturni riuscivano a sottrarre ingenti quantitativi di prodotti ittici (crostacei, molluschi e pesce pregiato)  trasportandoli all’esterno dell’azienda nelle loro autovetture private per poi rivenderli ad alcune pescherie compiacenti. Raccolti tutti gli elementi di prova, sono scattati i provvedimenti restrittivi  che sono stati eseguiti nei Comuni ci Bitonto (BA), Grumo Appula (BA), Modugno e Bari, dove risiedevano gli operai.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
fieradellevante.it
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here