Cabtutela.it
acipocket.it

Strade dissestate, cassonetti sistemati fuori posto e segnaletica assente o danneggiata. Se dal’amministrazione arrivano proposte di progetti che farebbero invidia alle capitali europee, dall’altro automobilisti e pedoni a Bari sono costretti a convivere tutti i giorni con tante problematiche, soprattutto se vivono in zone “difficili”, come San Pasquale, Japigia, San Girolamo o il Libertà.\r\n\r\nSono queste le zone in cui il Codacons Puglia ha riscontrato le maggiori problematiche per automobilisti e pedoni durante un’indagine quartiere per quartiere- durata da febbraio a maggio -, i cui risultati sono poi confluiti in un rapporto, che gli stessi responsabili definiscono “Il libro nero”. Nome più che appropriato, visto il contenuto.\r\n\r\nSegnaletica assente o danneggiata\r\n\r\nIl primo capitolo del rapporto è dedicato alla segnaletica. Gli ispettori del Codacons uglia hanno rilevato in quali aree fosse danneggiata, poco visibile oppure assente. Per quanto riguarda quella verticale le maggiori criticità sono state riscontrate a San Pasquale, con ben 67 segnalazioni. Seguono Japigia e Torre a mare, dove le criticità sono minori – rispettivamente 62 e 48 -, ma aumentano i cartelli assenti: 14 nel primo caso e 25 nel secondo.\r\n\r\nJapigia ottiene invece il primo posto per le inefficienze della segnaletica orizzontale, con 56 casi riscontrati di strisce assenti, parzialmente o del tutto deteriorate. Seguono ad un’attaccatura l’area Marconi – San Girolamo – Fesca (55) e il Libertà (54).\r\n\r\nI cassonetti lasciati fuori posto\r\n\r\nLa seconda sezione del report è dedicata ai cassonetti, spesso lasciati sugli attraversamenti pedonali o addirittura sul marciapiede, rendendo così la vita difficile sia per i pedoni, sia per gli automobilisti (che hanno un angolo di visuale minore). E non accade in pochi casi: in tutta la città sono 459 i casi riscontrati.\r\n\r\nLe maggiori irregolarità a Bari sono state segnalate nel rione Libertà, dove sono 100 i cassonetti posizionati fuori posto (anche ad esempio a lato della carreggiata o sui posti riservati alla sosta). Seguono Japigia (90 segnalazioni), Murat (67) e Marconi – San Girolamo – Fesca (66).\r\n\r\nStrade e marciapiedi dissestati\r\n\r\nAltra grave problematica sono le strade cittadine, dove non solo la carreggiata, ma anche i marciapiedi e le isole spartitraffico risultano piene di buche. Le criticità riscontrate dagli “investigatori del Codacons sono in questo caso 149, con un picco a San Pasquale – Mungivacca, dove in 17 casi ad essere rovinato è il marciapiede e in 14 il manto stradale.\r\n\r\nSituazione meno grave a Carrassi, in cui sono state riscontrate 13 criticità in meno, e Japigia, dove però su 20 segnalazioni ben 14 riguardano i marciapiedi.\r\n\r\n 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui