Cabtutela.it
acipocket.it

L’amministrazione comunale punta sulla sicurezza per i negozi baresi, spingendo i commercianti ad utilizzare le telecamere. Questa mattina l’assessore al Commercio Carla Palone ha presentato il bando per l’assegnazione degli incentivi per gli impianti di sorveglianza anche nelle botteghe artigiane.\r\n\r\nIl Comune metterà a disposizione una cifra totale di 40mila euro per chi vorrà installare nel proprio esercizio commerciale le telecamere, con singoli contributi di massimo 500 euro, che andranno a coprire non più della metà delle spese. Le attività commerciali che potranno accedere al bando devono essere locate a Bari, dovranno installare una o due telecamere puntate sulla strada e avere in dotazione anche un sistema di videoregistrazione. Non potranno ottenere i finanziamenti i negozi della grande distribuzione. I filmati potranno essere messi a disposizione delle forze dell’ordine in caso di reati.\r\n\r\n”Il bando a sportello – ha spiegato l’assessore Palone – ci permetterà di garantire un’erogazione di fondi in maniera più snella e veloce per i piccoli commercianti che, a loro volta, potranno contare su un contributo certo. Il nostro obiettivo è sostenere le loro attività e assicurare strumenti che permettano ai commercianti di tutelare la sicurezza del loro lavoro. Le telecamere, opportunamente segnalate, serviranno inoltre come deterrente per nuovi tentativi di furti e reati”. Nei piani dell’amministrazione per il futuro c’è l’estensione deicontributi per i commercianti, attraverso fondi del Duc – Distretto urbano del commercio – o del Pon legalità.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui