Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

Dal parco della Rossani a quello della Fibronit. Restyling di piazze, giardini e di edifici come il Fortino. Ed ancora la riqualificazione della costa, da Santo Spirito a San Giorgio. La giunta ha dato il via libera al piano triennale delle opere pubbliche: 445 interventi per circa un miliardo e 233 milioni di euro, di cui 158 milioni solo per il 2017.

\r\n“In questo nuovo piano triennale – commenta l’assessore ai Lavori pubblici, Giuseppe Galasso – abbiamo inserito interventi che riguardano le diverse tipologie di opere pubbliche, dalla viabilità al traffico, dall’illuminazione pubblica alla videosorveglianza, dall’edilizia scolastica a quella pubblica, dalla tutela ambientale all’incremento del verde pubblico, dai mercati agli impianti sportivi,  senza dimenticare la valorizzazione della costa ed il riordino del sistema fognario”.\r\n

Le opere nel 2017

\r\n

Per il 2017 sono previsti diversi interventi. Tra i principali l’adeguamento sismico della sala Murat (250mila euro), il restauro delle facciate del Fortino (420mila euro), la realizzazione di accessi controllati al Comune (250mila euro), un milione e 700mila euro per il parco dell’ex caserma Rossani. Ed ancora 900mila euro per nuovi alberi, realizzazione dell’accesso al fossato del Castello (260mila euro) e di largo Giordano Bruno (262mila e 500 euro). Nascerà una nuova scuola nel Villaggio del Lavoratore (3 milioni e 639mila euro) oltre alla tanto attesa ristrutturazione della Regina Margherita (un milione e mezzo di euro). Altri tre milioni andranno per la realizzazione di 10 classi di scuola elementare in via Costa a San Girolamo.

\r\n

Le novità del piano triennale

\r\n

Tra le novità, sei milioni di euro per realizzare impianti di videosorveglianza e wireless, tre milioni di euro per il consolidamento della Muraglia, quattro milioni e 350mila euro per l’ex Centrale del Latte, altri 4 milioni di euro per il restyling dell’ex mercato di via Cagnazzi e di quello di via Carrante. Centomila euro per il sottovia De Filippo.

\r\n

Inseriti anche i 14 milioni di euro per il parco dell’ex Fibronit,15 milioni e mezzo per l’efficientamento energetico delle scuole. Compaiono i 9 milioni di euro per la condotta Matteotti (per fare allontanare i liquami dalla spiaggia di Pane e pomodoro) e 13 milioni di euro per la fogna bianca a Carbonara e Ceglie: per le ex frazioni è prevista anche la riqualficazione dei centri storici per una spesa di dieci milioni di euro.

\r\n

Protagonista il mare

\r\n

Nei progetti del Comune spicca la riqualificazione della costa. Nel piano sono stati inseriti 800mila euro per il waterfront di San Cataldo, 10 milioni per i moli di San Nicola e Sant’Antonio con la realizzazione della passerella sul mare; cinque milioni e 800mila euro per ampliare Torre Quetta, connettendola a Pane e pomoro, un milione per il lungomare di Santo Spirito e 5 milioni per Palese.

\r\n

Sport

\r\n

Il Comune ha inserito due milioni di euro per realizzare dei campi da gioco in città, due milioni per il nuovo stadio da rugby a Catino.

\r\n

Strade e mobilità sostenibile

\r\n

Per le strade confermati i cinque milioni di euro per la manutenzione nei cinque municipi. In programma nuove rotatorie come quella tra viale Orazio Flacco, via Giovanni XXIII, via Papa Pio XII e via Cotugno (quasi 5 milioni di euro). In programma anche l’attuazione del biciplan e l’attivazione delle zone a velocità 30 (tre milioni e 100mila euro). Particolare attenzione sarà prestata al sistema di corsie preferenziali per i bus (quasi 5 milioni di euro).


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui