Cabtutela.it
acipocket.it

Il mondo della politica e delle istituzioni ha espresso unanime il cordoglio per la scomparsa di Salvatore Tatarella, già sindaco di Cerignola, deputato nazionale ed europarlamentare, esponente di spicco della destra meridionale.

Antonio Decaro, sindaco di Bari

“Bari oggi piange la scomparsa di Salvatore Tatarella, amministratore pubblico e parlamentare nazionale ed europeo, giornalista e militante politico. Esponente di una destra moderata, scevra da derive nostalgiche, è stato uno dei fautori più autentici e sinceri della necessità di un rinnovamento nel modo di interpretare  e  vivere il confronto politico, dopo gli anni difficili della contrapposizione ideologica. Fortemente legato ai valori della  nostra terra di Puglia, riuscì a declinare la sua formazione culturale e politica in esperienze di governo locale, da Cerignola a Bari. In ogni livello di rappresentanza istituzionale seppe coniugare la difesa delle radici con il futuro”.

Michele Emiliano, governatore della Puglia

“”Con grande commozione esprimo il mio cordoglio per la scomparsa di Salvatore Tatarella. Abbiamo vissuto in tutti questi anni la politica su fronti contrapposti, ma ci ha sempre unito un rapporto di stima, sincerità  e affetto. Porto con me tanti momenti di dialogo e discussione, tante riflessioni e, più di tutto, quel sentimento di amore verso la nostra terra che sempre emergeva quando parlavo con Salvatore.
Sono vicino a tutta la sua splendida famiglia e a quanti gli hanno volto bene e ne hanno apprezzato le doti politiche, professionali e umane”.

Maurizio Gasparri, vicepresidente del Senato

“Con Salvatore Tatarella scompare prematuramente uno dei protagonisti di una stagione di passione e di vittorie della destra italiana. Attivo membro del Consiglio regionale della Puglia, della Camera dei deputati e del Parlamento europeo, la sua intensa e appassionata vita politica resta segnata dalla grande vittoria del 1993 a Cerignola, dove fu il primo sindaco di destra in una città simbolo della sinistra. Si aprì allora un periodo di una destra protagonista che lo ha visto tra successi, discussioni e militanza,  promotore di mille iniziative, riviste, azioni concrete al servizio della comunità locale e nazionale.  Con Pinuccio ha scritto una storia condivisa con tanti, che appartiene a tutti e che lo vede tra i costruttori infaticabili di una politica fatta di idee e generosità”.

Raffaele Fitto, europarlamentare, leader di Cor

“Salvatore per me era soprattutto un amico. E come tutti gli amici non mi ha risparmiato nulla dall’amicizia alle critiche. Per questo l’ho sempre stimato, apprezzato e gli ho voluto bene. La politica italiana, la destra riformatrice perde una delle menti migliori. Mancherà a tutti”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui