Furto e rapina continuati. Con queste accuse la polizia ha arrestato un 25enne di Andria.
L’uomo, come emerge dalle indagini condotte dai poliziotti del commissariato di Barletta, da aprile 2016 a febbraio 2017, avrebbe sottratto ben 30 telefoni cellulari, prevalentemente a minorenni. Il modus operandi era sempre lo stesso: adescata la vittima, gli diceva di averla riconosciuta quale autore del furto del telefono cellulare del proprio fratello e si faceva consegnare il cellulare per verificare se quello fosse proprio il telefono rubato.

Fingendosi figlio o nipote di un carabiniere, invitava poi le sue vittime a seguirlo nell’abitazione dei suoi genitori, che riferiva essere a poca distanza. A quel punto chiedeva alla vittima di attenderlo sul pianerottolo e lui, utilizzando l’ascensore, scendeva ai piani inferiori e si dileguava con il telefono rubato.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here