Forse in molti non conoscono il suo nome, ma conoscono sicuramente la sua idea. Era un periodo storico in cui il boom economico cominciava a permettere alla famiglia cambiamenti importanti nell’organizzazione quotidiana. Erano anni, quelli del dopoguerra, in cui nelle case cominciavano a comparire i frigoriferi e Ruben Rausing, un imprenditore svedese, elaborò la sua idea.

Il latte era conservato e consegnato in bottiglie di vetro ingombranti e che spesso nel trasporto si rompevano, così il 18 maggio del 1951 presentò al mondo la sua invenzione. Un sistema di confezionamento in cartone a forma di tetraedro, non solo comodo e funzionale, ma anche bello da vedere. Il Tetrapak garantiva una migliore conservazione e un migliore trasporto dei liquidi e permetteva inoltre di porzionare il contenuto adattandone la confezione. Fu un immediato successo, e nel corso degli anni le forme e le dimensioni furono sempre più perfezionate. Tra gli anni ’60 e gli anni ’70 la Tetrapak si assicurò una posizione a livello internazionale nel mondo della fornitura di imballaggi per alimenti soprattutto grazie alla creazione del successivo brik asettico.

 

aqpfacile.it
progettoimmobiliaresrl.com
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
SEI UN UTENTE PROFESSIONAL?
SCOPRI LE OFFERTE VODAFONE SU MISURA PER TE
La compilazione del form autorizza il trattamento dei dati inseriti per finalità di contatto commerciale (Regolamento (UE) 2016/679)
TEL. P.I.

caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here