Man mano che le giornate diventano sempre più calde, si sa, passa un po’ la voglia di stare al chiuso. Gli appassionati – però – sanno che, qualsiasi sia il tempo là fuori, non ci si pentirà mai di entrare in una sala cinematografica. In particolare, il 18 maggio 2017,  i distributori si sono coordinati per offrire al pubblico un’esperienza combinata davvero interessante: ben nove film faranno il loro esordio nei cinema, di cui quattro italiani. Di questi quattro, tre vanno a rispolverare dei generi a lungo sopiti – almeno nel cinema nostrano. Da I peggiori, che dà una sua interpretazione alla figura del supereroe, a Sicilian Ghost Story – una favola dark ambientata nel profondo sud – fino all’umorismo fuori dagli schermi di Orecchie, sicuramente questo giovedì non avremo che l’imbarazzo della scelta.

I peggiori

Dopo la straordinaria fortuna di Lo chiamavano Jeeg Robot, torna il cinema italiano di genere supereroistico. Questa volta però, dalla Roma di Gabriele Mainetti si arriva a Napoli, che diventa il teatro dell’azione di due giustizieri mascherati. La risposta ai problemi dell’Italia, alla corruzione, l’ingiustizia e la prepotenza sarà data a suon di cazzotti e dirette Facebook: una versione 2.0 dei superpoteri, dove gli eroi, piuttosto che volare o sparare laser dagli occhi, hanno un milione di follower su Twitter. Intelligente e spiritoso.

https://www.youtube.com/watch?v=gUx5OQOo7NE

Nel cast, oltre al regista Vincenzo Alfieri, anche Lino Guanciale, Miriam Candurro, Sara Tancredi e Biagio Izzo.

Sicilian Ghost Story

Presentato in anteprima al Festival di Cannes come film d’apertura della settimana della critica, Sicilian Ghost Story racconta la storia di Luna, una coraggiosa ragazzina siciliana alla ricerca di Giuseppe, un suo compagno di classe scomparso nel nulla.

Scritto da Fabio Grassadona e Antonio Piazza. Nel cast, Vincenzo Armato, Corinne Musallari e Julia Jedikowska.

Orecchie

Una commedia italiana, che gioca con i toni del surreale. Un uomo un giorno si sveglia con un fastidioso fischio alle orecchie. Sul frigorifero, un biglietto: “È morto il tuo amico Luigi. P.S. Mi sono presa la macchina”. Ma chi è Luigi?

Grande successo di critica all’ultima Mostra del Cinema di Venezia, Orecchie è il secondo film di Alessandro Aronadio, dopo Due vite per caso (2010).

Al cinema a partire da oggi anche My Italy di Bruno Colella e The dinner di Oren Moverman, un elegante dramma ambientato ad Amsterdam con Richard Gere e Rebecca Hall. A questi si aggiungono il fantastico Sette minuti dopo la mezzanotte di Juan Antonio Bayona, con Sigourney Weaver, l’horror Get Out (tradotto in italiano col titolo di Scappa) di Jordan Peele, Alcolista di Lucas Pavetto e La notte che mia madre ammazzò mio padre, commedia spagnola di Inés París.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here