Cabtutela.it

È stato presentato questa mattina, a Palazzo di Città, il programma “Bari Social Summer”, la manifestazione promossa dall’assessorato al Welfare, con il coordinamento organizzativo del Consorzio Elpendù e della cooperativa sociale associata Progetto Città, per animare tutti i territori della città di Bari, e in particolare le periferie, dal 14 luglio al 15 settembre, con un’attenzione particolare alle persone in condizioni di svantaggio sociale ed economico.

Il programma di eventi, feste, laboratori, escursioni, attività ludiche e ricreative e tanto altro ancora prevede 100 momenti di animazione territoriale rivolti a minori, adulti e famiglie: tutte le attività saranno gratuite e diffuse su tutto il territorio cittadino per tutto il periodo estivo.

L’edizione 2017 si arricchisce di nuovi contenuti e appuntamenti anche grazie alla rete di realtà coinvolte, tra cui La Casa delle Bambine e dei Bambini, la rete di Bari Social Book, la Casa delle Culture, i Centri di Ascolto per le Famiglie e Centri Aperti Polivalenti per Minori, la Biblioteca dei Ragazzi[e] e i Centri socio-educativi.

Tutti i dettagli sono stati illustrati dall’assessora al Welfare Francesca Bottalico, dal titolare della posizione organizzativa Coordinamento Politiche sociali minori e famiglie Francesco Elia e da Gina Depalma, presidente della cooperativa Progetto Città.

Diverse le tipologie di eventi: le feste di piazza come Giocalaluna, Vivilapiazza, Giocalapiazza, le balere sotto le stelle e i  momenti musicali, il ludobus itinerante, le feste e le cene sociali di quartiere, i momenti di aggregazione e le iniziative interculturali, gli eventi culturali e teatrali, le olimpiadi dei giochi della tradizione popolare e la prima edizione del festival del libro sociale e della comunità.

L’intera estate sarà arricchita da momenti di gioco e attività ludiche, spettacoli teatrali e animazione per bambine e bambini, ragazze e ragazzi.

Si comincia il 14 luglio, alle ore 20, con Giocalaluna, una notte a lume di candela per le bambine e i bambini e le loro famiglie con giochi e animazione nel Centro Futura all’interno di parco 2 Giugno. Mentre, il 20 luglio, si terrà il tour sul bus scoperto di Bari Social Book lungo la costa della città con racconti e narrazioni lette dai partecipanti. Dal 7 agosto al 15 settembre si svolgeranno 15 eventi in piazza con Giocalapiazza, Vivilapiazza e le feste interculturali in tutti i Municipi della città, animati dal passaggio del ludobus con giochi e attività di animazione per strada.

Dopo il successo riscontrato nella scorsa edizione, anche quest’anno tornano le balere in piazza: questa estate sanno otto i momenti d’intrattenimento musicale rivolti principalmente alle persone adulte in diversi quartieri della città. Inoltre, saranno 7 i momenti musicali che si terranno all’aperto.

Tante saranno anche le feste e gli eventi volti a promuovere momenti di convivialità e socializzazione, come la cena solidale a Bari vecchia in programma il 2 agosto, il pic nic nel parco Don Tonino Bello il 26 agosto e il convivio sociale nel Centro di ascolto per le famiglie di Japigia il 15 settembre.

In programma anche 5 iniziative interculturali organizzate nella Casa delle Culture, al San Paolo, e nel Centro di ascolto per le famiglie di Torre a Mare, che arricchiranno la manifestazione con opportunità di scambio culturale e valorizzazione delle differenze.

Tantissimi saranno gli eventi culturali e teatrali che si chiuderanno il 7 e 8 settembre con le due giornate del Festival del libro sociale e della comunità, organizzato nell’ambito del programma Bari Social Book, cui si aggiungeranno oltre 10 iniziative tra attività di promozione della lettura, manifestazioni teatrali e proiezioni cinematografiche. E poi, reading, letture animate, kamishibai, poetry slam, fabulazioni e raccontastorie, atelier e laboratori, presentazione di libri con autori e illustratori, mostre ed istallazioni artistiche e d’arte con illustratori. Infine il 15 settembre Bari Social Summer saluterà l’estate con le tradizionali Olimpiadi dei giochi nel parco 2 Giugno.

Per tutta la durata del cartellone di eventi i Centri di ascolto per le famiglie e la rete dei servizi educativi territoriali resteranno aperti e promuoveranno laboratori creativi, artistici, di movimento e ludici in ogni quartiere della città.

“Anche quest’anno presentiamo un ricco programma con 100 iniziative gratuite dedicate soprattutto a chi vive in condizioni di particolare solitudine e a chi resta in città – ha spiegato Francesca Bottalico -. Lo scorso anno abbiamo coinvolto oltre 4.000 bambini: il nostro obiettivo è raggiungerne 5.000 residenti in tutti i quartieri. Fra qualche giorno presenteremo anche i 6 progetti finanziati con il 5×1000 destinato al Comune, che arricchiranno il cartellone di iniziative estive assieme al piano operativo comunale contro gli effetti del caldo. Tra le novità di questa edizione, oltre al fatto che non andremo in vacanza e che i presidi welfare e gli uffici dell’assessorato saranno sempre aperti, si terrà il primo festival del libro sociale e della comunità promosso dalla rete di Bari Social Book, accanto ai 15 eventi di piazza grazie ad un ludobus che percorrerà la città, alle 8 balere nelle piazze della città, 7 momenti musicali, 5 grandi eventi interculturali con ospiti internazionali e il coinvolgimento delle comunità migranti e le cene solidali e sociali con l’intento di promuovere l’incontro e consolidare forme di welfare di comunità a partire dai gli stessi cittadini. Momenti conviviali e di festa ma specialmente occasioni, anche in estate, per rafforzare messaggi educativi e percorsi di sensibilizzazione sui temi della solidarietà, educazione all’affettività e alla cittadinanza attiva, al rispetto delle differenze e all’attenzione all’altro.

Abbiamo organizzato tantissime iniziative con l’idea di continuare a lavorare per contrastare l’esclusione, la discriminazione e l’isolamento  lavorando al contempo sulla prevenzione e la promozione della persona, per la valorizzazione della città con le sue periferie e i suoi spazi, per offrire occasioni educative ai cittadini del domani”.

“Questo programma è nato da un avviso pubblico che prevedeva il coordinamento di un cartellone estivo – ha sottolineato Francesco Elia -. Si tratta di una novità importante che inaugura un percorso articolato e molto interessante, con l’organizzazione di attività gratuite e aperte a tutti. Ma non dimentichiamo che anche in altre realtà convenzionate, come i centri diurni, proseguono gli eventi rivolti agli utenti”.

“Devo ammettere che l’azione di coordinamento degli eventi estivi è stata molto semplice – ha concluso Gina De Palma – perché la rete del welfare cittadino è ben organizzata, tarata su questo genere di attività ed è cresciuta molto negli ultimi anni. Abbiamo cercato di mettere in piedi un programma rivolto a tutti, bambini, adolescenti, adulti, anziani e famiglie. Si parte il 14 luglio con una sorta di notte “gialla”, per via del colore che dovrebbe assumere la luna, in cui i bambini, e le loro famiglie, potranno cimentarsi con nuove tecniche artistiche e laboratoriali”.

Il programma Bari Social Summer, disponibile in allegato, nasce con l’obiettivo di offrire momenti di condivisione, svago e divertimento ai cittadini che non hanno la possibilità di partire per le vacanze per vivere insieme un’estate all’insegna del gioco e della condivisione.

Per maggiori informazioni: Facebook: Bari Social | Progetto Città Coop. Soc. | Consorzio Elpendù

Web: www.comune.bari | www.progettocitta.org

Mail: organizzazione@progettocitta.org


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui