Cabtutela.it
acipocket.it

Dieci operatori sociosanitari qualificati dalla Puglia al Veneto, per lavorare a tempo pieno. E’ il frutto della collaborazione fra le sedi regionali dell’Uneba, longeva e rappresentativa associazione di categoria del settore sociosanitario e assistenziale. Le assunzioni dei prossimi mesi avverranno in strutture “no profit” private per anziani in varie province del Veneto: da Padova a Venezia, da Treviso a Belluno.

Nei giorni scorsi una delegazione di Uneba Veneto ha svolto i colloqui di selezione alla Fondazione Oasi Nazareth – Centro di formazione a Corato (Ba). Una decina di uomini e donne in possesso della qualifica di operatore sociosanitario, motivati all’impegno al servizio degli anziani fragili, e disponibili al trasferimento, dopo esito positivo del colloquio, riceveranno un’offerta di lavoro presso una delle strutture per anziani associate Uneba Veneto che stanno cercando oss: Opera Immacolata Concezione con sede centrale a Padova e altre sedi in Veneto, Opera Santa Maria della Carità di Venezia, Casa Kolbe di Pedavena (Bl), Fondazione Santa Tecla di Este (Pd), Casa di soggiorno Divina Provvidenza di Santa Lucia di Piave (Tv).

Agli operatori pugliesi gli enti offrono un rapporto di lavoro a tempo pieno. Applicano contratto Uneba nazionale, con i benefici extra per i lavoratori previsti dal contratto regionale Uneba Veneto. I primi sei mesi di assunzione sono garantiti, e ci sono ottime prospettive di prolungare e stabilizzare il rapporto di lavoro. Gli enti garantiscono anche ai lavoratori in arrivo dalla Puglia un sostegno per trovare un alloggio vicino al posto di lavoro, nei primi mesi.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui