Il Teatro Palazzo ha presentato il nuovo cartellone 2017/2018, con la direzione artistica di Titta De Tommasi. Un programma vario e assortito che copre generi diversificati e con nuove formule abbonamento studiate per agevolare il pubblico.

Il cartellone s’inaugura il 21 ottobre con la “MAXIMAorchestra & Sarah Jane Morris in Show” guidata dal maestro Bruno Tassone, a seguire il 5 novembre debutta a teatro il giornalista e storico Paolo Mieli con “Era d’ottobre”. Il 17 novembre sul palcoscenico di corso Sonnino ci sarà Alessandro Preziosi in “Prometeo”, un recital insolito, ispirato al mito greco di Eschilo, accompagnato dal live set di Paky de Maio. Il 25 novembre Gianluigi Nuzzi svela i segreti nascosti all’interno del Vaticano con “Pecunia – la via crucis di Papa Francesco”, mentre il 9 dicembre si sorride con Raul Cremona in “Prestigi”.

Il 16 dicembre Lella Costa dà voce alle “lettere del cuore” di Natalia Aspesi con “Questioni di cuore”, il 26 dicembre arriva al Teatro Palazzo Pippo Franco con “Brancaleone e la sua armata”. La stagione continua il 7 gennaio con una sexy dark comedy con Sabrina Impacciatore in scena come “Venere in pelliccia”, testo celebre di von Sacher Masoch, ri-scritto per il palco da David Ives e proposto in Italia da Valter Malosti. A grande richiesta ritorna al Teatro Palazzo Vittorio Sgarbi, una doppia data il 19 e 20 gennaio, con uno spettacolo dedicato a “Michelangelo”. A febbraio il Teatro Palazzo ospita due grandi icone: Drusilla Foer in “Eleganzissima” (3 febbraio) e Anna Mazzamauro in “Nuda e cruda” (17 febbraio).

Il 9 marzo Aldo Cazzullo, noto editorialista de Il Corriere della Sera, sale sul palco con Beatrice Luzzi per uno spettacolo dedicato al tema del suo libro edito da Mondadori, “Le donne erediteranno al terra”.  Il 17 marzo Serena Dandini  con “Serendipity – memorie di una donna difettosa” incanterà il pubblico con un happening sgangherato che si snoda tra comicità irriverente e riflessioni semi-serie, ma anche serissime, sul destino del genere femminile nel Paese. Ad aprile (il 7) si viaggia nel prossimo futuro, nel 2080, con Paolo Hendel in “Fuga da via Pigafetta”, commedia scritta da Paolo Hendel con Marco Vicari e Gioele Dix, che ne firma la regia.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here