Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Per i reati di traffico illecito di rifiuti speciali, combustione di rifiuti e numerosi reati ambientali, i Carabinieri del Noe di Bari e del Comando provinciale di Foggia hanno arrestato un imprenditore di San Severo (Foggia), titolare di una azienda che si occupa di smaltimento e trasporto di rifiuti speciali. Dall’indagine del Dda di Bari, coordinata dal pm Renato Nitti, ribattezzata ‘Black Fire’, è emerso che l’imprenditore smaltiva illecitamente ingenti quantità di materiale organico e plastico bruciando i rifiuti su terreni di proprietà di persone ritenute compiacenti, nei territori di San Severo, Torremaggiore, Apricena e Foggia.
In questo modo avrebbe risparmiato circa 1 milione di euro di costi di smaltimento. I carabinieri hanno preceduto anche al sequestro per equivalente di beni mobili, veicoli e mezzi industriali, e quote societarie. Nell’inchiesta altre 7 persone, collaboratori dell’imprenditore e proprietari dei terreni dove i rifiuti venivano illecitamente smaltiti, sono indagate a piede libero.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui