Cabtutela.it
acipocket.it

All’alba di sabato 16 settembre, sulla spiaggia di Torre Quetta, anteprima del “Bari Piano festival” con il concerto a ingresso libero di Emanuele Arciuli, pianista barese di fama internazionale, che della rassegna curerà la direzione artistica.

“Un festival che nasce per colmare un gap, l’assenza di un festival di pianoforte in una città che ha il secondo conservatorio d’Italia per numero di iscritti, e per omaggiare lo strumento più bello che esista”, dichiarato l’assessore comunale Silvio Maselli, che insieme al maestro Arciuli ha ideato questo evento.

Il Bari Piano Festival si svolgerà tra agosto e settembre del 2018 e avrà come location principale Torre Quetta, confermando per i concerti la scelta dell’alba: l’idea è che i concerti abbiano come scenografia il cielo, il mare e il sole che nasce, e il silenzio delle prime luci del giorno possa consentire al pubblico di godere appieno della potenza della musica.

“Questo festival – ha proseguito Maselli – è perfettamente coerente con una delle idee più forti di questa amministrazione: ricucire il legame della città con il mare e far vivere il nostro litorale a tutte le ore del giorno. Avere al nostro fianco uno dei pianisti più apprezzati del mondo, barese, per giunta, è la chiave di un evento che vuole invitare il pubblico ad un’esperienza di fruizione importante e impegnativa”.

“Ringrazio Silvio Maselli per avermi investito di una responsabilità che insieme mi lusinga e un po’ mi spaventa – ha proseguito Emanuele Arciuli – in genere non amo suonare all’aperto perché penso ad una serie di controindicazioni e di variabili che potrebbero incidere sulla qualità dell’acustica e sulla concentrazione del pianista e dello stesso pubblico, ma da un lato Silvio è stato molto convincente, dall’altro il luogo e la bellezza del contesto sono tali da avermi fatto guardare con altri occhi a questa possibilità, fino a convincermi che questo possa diventare il luogo giusto per accogliere concerti di grande qualità”.

“Ho accolto con enorme piacere l’invito di Silvio Maselli, e sono felice che sia stata scelta Torre Quetta per questo numero zero del festival – ha detto Christian Calabrese – insieme ad Ideazione abbiamo investito molto su Torre Quetta, che negli scorsi mesi è diventata uno dei luoghi di ritrovo più frequentati e amati della città e che sono convinto sarà una location ideale per ospitare i concerti del Bari Piano Festival. Per sabato prossimo abbiamo scelto di posizionare il pianoforte del maestro Angiuli in riva al mare, così che la scenografia sia perfetta e, d’accordo con l’artista, utilizzeremo un’amplificazione minima per non incidere sulla qualità del suono. Il parcheggio di Torre Quetta sarà gratuito dalle sei alle sette di sabato 16 settembre. Il concerto inizierà intorno alle 6.15”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui