Cabtutela.it
acipocket.it

” Loro hanno trovato un sistema di difesa perfetto che non ch’ha permesso di attaccare al meglio. Nel momento di battere a rete, poi, abbiamo avuto sia sfortuna che imprecisione e non siamo stati in grado di accorciare il risultato”. Il presidente della Waterpolo Bari, Emanuele Merlini, prova a riassumere così la sconfitta dei suoi ragazzi avvenuta quest’oggi contro TeliMar Palermo per 12 a 3, nella terza giornata della serie A2 (girone Sud) di pallanuoto. Una sconfitta piuttosto pesante per le proporzioni del risultato che non deve però lasciare strascichi nel gruppo allenato da Antonello Risola. Il campionato è difficile, la concorrenza è tanta e una sconfitta a Palermo nel percorso di crescita ci può stare, anche se qui la Waterpolo lo scorso anno esordì in A2 e vinse. I tre punti conquistati nelle piscine del Foro italico sabato scorso contro Roma Vis Nova, avevano alimentato speranze per un impatto migliore della squadra nell’affrontare la trasferta più lunga della stagione. “Abbiamo giocato con pochissima umiltà – spiega Risola a fine gara – e non siamo stati capaci di reagire alla loro energica difesa. Abbiamo giocato contro una squadra atleticamente preparatissima e con una cattiveria agonistica che l’ha portata a sfruttare molte delle occasioni che hanno creato. Avevano molta più voglia di noi di vincere e il risultato lo dimostra. Voltiamo pagina e lavoriamo già per arrivare alla partita di sabato prossimo pronti”. “Non bisogna fasciarsi la testa ma pensare subito a ripartire – incalza Merlini- perché una sconfitta a Palermo ci può stare, fa parte del lungo percorso di crescita che ci aspetta”. Il 6 a 1 a inizio terzo tempo ha sicuramente condizionato la prestazione di capitan Di Pasquale e compagni che hanno provato in qualche modo a riaprire l’incontro mancando di precisione nelle conclusioni sotto porta. Nel quarto tempo, poi, TeliMar ha dilagato mettendo a segno un parziale di cinque reti a una che hanno reso ancor più gravoso il tabellino per le calottine biancorosse. Dopo due trasferte consecutive, sabato prossimo la Waterpolo torna a giocare nella vasca dello Stadio del Nuoto contro Roma 2007 Arvalia.



© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui