Bari, anziana uccisa a Bitonto: ricostruzione 3D della sparatoria per capire se è stata usata come scudo

L'equipe del professore Introna ha visitato sabato scorso Casadibari, ricoverato al Policlinico, per capire se fosse possibile un allineamento della traiettoria dei proiettili tra vittima e ferito

(Foto di repertorio)

Ci vorranno tre mesi per capire se il pregiudicato ventenne, Giuseppe Casadibari, sabato 30 dicembre si sia fatto scudo di Anna Rosa Tarantino, l’anziana 84enne uccisa da colpi di pistola durante una sparatoria a Bitonto. Il medico legale Francesco Introna, direttore del Dipartimento di medicina legale del Policlinico di Bari, consegnerà l’esito dell’autopsia eseguita sul corpo dell’anziana. Due i proiettili che hanno raggiunto l’anziana, al fianco e alla gamba. Proprio per rispondere ai quesiti dei magistrati inquirenti, che stamani dovrebbero avere in Procura un incontro con polizia e carabinieri, l’equipe del professore Introna ha visitato sabato scorso Casadibari, ricoverato al Policlinico, per capire se fosse possibile un allineamento della traiettoria dei proiettili tra vittima e ferito. Quindi i medici legali procederanno a una ricostruzione in 3D della scena del crimine e degli avatar di Tarantino e Casadibari modificando posizione e movimenti di entrambi con un software dedicato a fugare ogni dubbio.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.



caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here