Puglia con il vento in poppa al campionato Italiano Platu 25 disputato a Livorno, in Toscana. Il team pugliese Euz II, portacolori del Circolo della Vela Bari, ha vinto con una giornata di anticipo grazie agli otto punti conquistati in nove prove (con due scarti) distanziando di ben 5 lunghezze gli storici avversari di Five For Fighting 3 di Tommaso De Bellis (LNI Monopoli). Sull’ultimo gradino del podio sale invece Jhaplin 007 (Nic Catania).

L\'articolo continua sotto alla pubblicità Storia d'Italia

Si tratta dell’ottavo titolo italiano consecutivo per Euz II che dal 2011 non lascia spazio agli avversari dimostrando di avere sempre una marcia in più. Una competizione serrata quella di quest’anno che ha visto l’equipaggio di Lanera arrivare primo sui 18 partecipanti alla competizione.

“Per il Circolo della Vela Bari è un onore poter contare su un nuovo equipaggio come quello di Lanera tra i suoi tesserati – commenta Peppo Russo, vice presidente nautico del Circolo della Vela Bari -. Il loro successo al campionato italiano è solo la conferma del loro valore e siamo certi che si tratti solo del primo di una lunga serie con i colori del nostro circolo”.

Con Sandro Montefusco al timone (CV Lecce), Paolo Montefusco alla tattica (CV Brindisi), Corrado Capece Minutolo alle scotte (CV Bari), Roberto Santomanco a prua (Lni Ostuni) e lo stesso Francesco Lanera come centrale alle drizze (CV Bari), Euz II ha affrontato una sfida nella sfida. “Avevamo albero nuovo e vele nuove da testare, una serie di incognite e non certo il settaggio classico che ci ha accompagnato negli ultimi anni – spiega Lanera -. In realtà albero e vele nuove si sono dimostrati estremamente performanti. Alla fine la barca è stata anche più veloce di quanto fosse in precedenza e la presenza di Sandro e Paolo Montefusco ha fatto il resto. Siamo decisamente soddisfatti di quello che abbiamo fatto. Quello appena concluso è stato inoltre un importantissimo banco di prova per il mondiale di Riga in programma ad agosto”.

Ed è infatti nella capitale della Lettonia che Euz II affronterà la sua prossima sfida. L’equipaggio sarà lo stesso, con una sola variazione. Al posto di Corrado Capece Minutolo, fuori per motivi personali, infatti, ci sarà Paolo Bucciarelli, di Ancona, che ha già regatato in altre occasioni con Lanera. Ad oggi, guardando le preiscrizioni, sono 45 le imbarcazioni iscritte al mondiale, ma manca un mese e il numero potrebbe salire ancora. Tra gli italiani, insieme a Euz II dovrebbe esserci solo un altro equipaggio siciliano. E ci sarà anche almeno una imbarcazione proveniente dall’Australia.

“Al mondiale affronteremo un’altra grande sfida non solo per gli avversari che avremo davanti, ma anche per i campi di regata da affrontare – aggiunge Lanera -. Alcuni saranno in mare aperto, ma uno in particolare sarà allestito sul fiume al centro della città di Riga. Noi non conosciamo questo tipo di campo di regata e le correnti di fiume e i flussi che cambiano in entrata e in uscita. Per questo abbiamo deciso di arrivare in Lettonia con qualche giorno di anticipo per testare tutto per tempo e fare delle prove”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
SEI UN UTENTE PROFESSIONAL?
SCOPRI LE OFFERTE VODAFONE SU MISURA PER TE
La compilazione del form autorizza il trattamento dei dati inseriti per finalità di contatto commerciale (Regolamento (UE) 2016/679)
TEL. P.I.

caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here