Cabtutela.it
acipocket.it

Parametri vitali “buoni”, assenza di peggioramenti nella notte e un conseguente “pizzico di ottimismo”. Sono stazionarie le condizioni di Emanuele Spedicato, il 38enne chitarrista dei Negramaro (foto da Facebook) ricoverato da ieri mattina in Rianimazione all’ospedale Vito Fazzi di Lecce per una emorragia cerebrale. Lo hanno evidenziato i medici che lo tengono continuamente sotto controllo. Al momento non è contemplata l’ipotesi di un intervento chirurgico e la prognosi resta ancora riservata.

“Resta qui con me, fratello mio!”. E’ questo il toccante messaggio d’amore dedicato a Lele Spedicato e pubblicato la scorsa notte dal leader dei Negramaro Giuliano Sangiorgi sul proprio profilo Facebook. Sangiorgi ha postato insieme con la frase, la foto che li ritrae insieme sul palco, durante uno dei tanti concerti, con Sangiorgi che abbraccia felice con forza l’amico e compagno di band.
Giuliano Sangiorgi, Andrea Mariano, Ermanno Carlà, Danilo Tasco e Andrea De Rocco, questa mattina sono entrati per pochi minuti nella stanza della Rianimazione dove è ricoverato l’amico. Tutti accanto al letto dove Lele sta combattendo la sua battaglia, si sono stretti, commossi, incoraggiando il loro amico di una vita a “non mollare”. I musicisti sono entrati nella stanza dell’ospedale con il permesso della direzione sanitaria.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui