Un laboratorio musicale per minorenni a rischio devianza, con disagio sociale e familiare o inseriti nel circuito penale, è stato avviato nelle scorse settimane dalla Cooperativa Sociale “Eughenia” di Bitonto (Bari) con l’obiettivo di utilizzare la “musica come strumento per curare l’anima” dicono gli organizzatori. I destinatari del progetto sono 19 ragazzi e ragazze tra i 6 e i 18 anni che frequentano i due centri diurni Chiccolino e Baloo. Per due pomeriggi a settimana ragazzi e ragazze si cimentano con batteria, chitarra, basso, tastiera e canto (Ansa).

Il corso è diretto da Claudio Buttaro, educatore barese e polistrumentista “I ragazzi, che vengono da storie molto difficili, spesso pensano di non potercela fare. Questo corso – spiega il docente – ha come obiettivo il rafforzamento della loro autostima, la scoperta e la valorizzazione delle loro capacità e imparare cosa significa avere un obiettivo comune rispettando i tempi dell’altro, ascoltandosi per avere una interrelazione ed empatia con il gruppo”.

Bif&st 2019 Bari
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here