Negli ultimi quattro mesi sono state eseguite oltre 3.000 potature nei parchi, giardini e per le vie della città. Tra gli spazi più significativi oggetto delle operazioni affidate alla Multiservizi, vi sono viale Gandhi e viale Madre Teresa di Calcutta con 175 alberi, il giardino di via Caldarola (ad angolo con via Loiacono) con 42, corso Alcide De Gasperi con 40, Santo Spirito con 260 in via Napoli e 139 in via Garibaldi, Palese (tra via Veneto e via Priolo) con 173, il giardino di Baden Powell con 37, viale Orazio Flacco con 102, il giardino del mercato di Santa Scolastica con 55, viale Salandra con 82, la scuola Anna Frank con 33 e piazza Diaz con 65 alberi.

Contemporaneamente anche l’azienda aggiudicataria dell’accordo quadro per l’incremento e la manutenzione del verde cittadino è impegnata nelle stesse operazioni, come nel caso di viale De Laurentis e via Concilio Vaticano II con 151 interventi, corso Sonnino con 148, piazza Umberto con 219, via De Rossi con 326, via Putignani con 400 e, infine, corso Cavour, dove a partire da ieri, e per circa 30 giorni, saranno potati i 440 alberi presenti, compresi quelli in piazza IV Novembre.

“L’attenzione dell’amministrazione comunale per la cura e la gestione del verde – commenta Giuseppe Galasso – passa per interventi diffusi su tutto il territorio cittadino, alcuni più visibili e altri meno. Potare alberi e piante significa non solo sostenerne una crescita sana ma anche garantire maggiore sicurezza ai cittadini in caso di forti raffiche di vento o vere e proprie burrasche. Negli ultimi 4 mesi siamo intervenuti sia su nuovi spazi verdi sia su giardini storici, senza trascurare i nuovi innesti, come accaduto nel giardino di Mungivacca, che ha accolto 11 nuovi alberi nell’area attrezzata per i più piccoli e nel parcheggio esterno, o come sta accadendo in via Caldarola, che al termine degli interventi ospiterà oltre 110 nuovi alberi”.

Bif&st 2019 Bari
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here