Sembra essersi sbloccato il progetto per realizzare il polo degli  uffici giudiziari nelle ex casermette in via Alberotanza, a Bari. L’accordo trovato nel 2017 con l’ex ministro della Giustizia Andrea Orlando è stato avallato anche dell’attuale ministro Alfonso Bonafede. L’incontro con il sindaco Antonio Decaro si svolgerà a Roma il prossimo 28 maggio (due giorni dopo le elezioni).

Il ministero finanzierà la  progettazione con 300 mila euro. Successivamente si procederà a step: il primo costerà circa 30 milioni di euro. Vista la complessità dell’opera e il notevole ammontare delle risorse finanziarie necessarie, si è scelto di effettuare la progettazione per lotti funzionali, in modo da rendere possibile la successiva effettuazione dei lavori in maniera progressiva, iniziando il trasferimento degli uffici a partire dalle situazioni che si presentano allo stato logisticamente più complesse.

Intanto continua il trasloco negli uffici giudiziari dell’ex palazzo Telecom a Poggiofranco. Prima gli uffici del gip che si stanno trasferendo da piazza De Nicola e via Brigata Regina a via Dioguardi. Per le aule delle udienze invece ci vorrà ancora del tempo: si resterà a Bitonto fino a ottobre. In estate toccherà al trasferimento di tutta la sede di Modugno del tribunale, aule delle udienze comprese. Per la fine del 2019 quindi gli uffici giudiziari avranno una sede quasi unica (resteranno attivi quelli di via Brigata Regina) in attesa dell’avvio delle procedure per il polo.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here