Il Consiglio Ue ha dato il via libera formale alla direttiva che vieta dal 2021 oggetti in plastica monouso come piatti, posate e cannucce. Anche le aste per palloncini e i bastoncini cotonati in plastica dovranno essere banditi. Gli Stati membri si sono inoltre impegnati a raggiungere la raccolta delle bottiglie di plastica del 90% entro il 2029 e le bottiglie di plastica dovranno avere un contenuto riciclato di almeno il 25% entro il 2025 e di almeno il 30% entro il 2030. Le nuove regole “sono un grande primo passo per voltare pagina”, commenta Greenpeace Europa. (Ansa)

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
fieradellevante.it
caricamento...

1 COMMENTO

  1. L’Ue come sempre cerchiobottista e inconcludente. Ci si accanisce contro il monouso favorendo la vendita di stoviglie di cui non si conoscono ancora i tempi di presunto compostaggio e contemporaneamente si lascia campo libero alle bottigliette di plastica dell’acqua minerale promettendo un riciclaggio al 90% che è a tutto carico dei cittadini attraverso la Tari, sempre più pesante.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here