L’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso si è recato in viale Di Vittorio dove sono in corso i lavori per l’estensione della rete di fognatura bianca con l’installazione di nuove caditoie che consentiranno di intercettare le acque piovane che, specie in occasione di precipitazioni intense e prolungate, scorrono fino alla rotatoria di San Marcello creando disagi soprattutto ai pedoni e alle attività commerciali. Nel corso del cantiere saranno posizionate circa 130 caditoie con altrettanti nuovi pozzetti ubicati lungo entrambe le direzioni di marcia di viale Di Vittorio, nel tratto che va dalla rotatoria all’incrocio con parco 2 Giugno, in corrispondenza di viale della Resistenza.

“Dopo aver risolto il problema degli allagamenti in via Re David con il posizionamento di un nuovo tronco fognario di 120 metri, di 101 caditoie e di 2 batterie di canalette trasversali – ha commentato Giuseppe Galasso – adesso intendiamo occuparci di quest’altra strada vicina alla rotatoria di San Marcello dove, quando piove, l’acqua arriva molto copiosa costeggiando parco 2 Giugno e creando problemi alla circolazione, ai pedoni e alle attività commerciali della zona. Perciò abbiamo approfittato della presenza di una condotta molto capiente di fognatura bianca sotto viale Di Vittorio, del diametro di 1,60 metri, poco utilizzata nel corso degli anni poiché priva di un’efficace rete di captazione delle acque, per collegarvi direttamente le nuove caditoie e attraverso dei nuovi piccoli tronchi fognari di raccordo. Così le acque convergeranno direttamente nella condotta lasciando la strada asciutta anche in occasione di piogge intense. I lavori andranno avanti per l’intero mese d’agosto, così da non creare troppi disagi visto che le attività scolastiche e universitarie sono sospese e in tanti sono in ferie”.

L’importo complessivo dell’appalto di estensione della fognatura bianca esistente, in cui rientrano anche altri interventi realizzati e da realizzare in città, ammonta a 230mila euro.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here