Tre pattuglie della polizia locale in borghese per stanare chi guida parlando o chattando con il telefonino. Il Comune e il comandante della polizia locale Michele Palumbo dichiarano guerra agli automobilisti incivili che usano il cellulare mentre sono alla guida, mettendo a rischio l’incolumità di altre persone.

Il pugno di ferro è stato annunciato dallo stesso sindaco Antonio Decaro all’indomani della morte di Giorgia, 18enne di Catino, uccisa mentre era in sella alla sua bici da un’automobilista in via Speranza, tra Palese e Santo Spirito. Una morte che ha scosso particolarmente non solo i due rioni a nord di Bari, ma l’intera città.

Decaro ha annunciato che la polizia locale girerà con i lampeggianti accesi. Mentre il comandante Palumbo ha disposto l’utilizzo di pattuglie in borghese che a bordo di motorini (non riconoscibili) possono individuare subito gli automobilisti incivili. Capita infatti che chi guida parlando al telefonino appena scorge un’auto delle forze dell’ordine cerca subito di nascondere il cellulare. In borghese questo non sarà possibile.

Tolleranza zero quindi  verso chi commette queste infrazioni: il rischio sono multe di 161 euro e la decurtazione di cinque punti sulla patente.

Intanto da questa notte è previsto un servizio straordinario della polizia locale: ci saranno 192 agenti  su strada dalle 00:00 del 15 agosto alle 06:00 del 16 agosto, spalmati in vari turni.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.