Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

«Le due bambine salvate dai medici dell’Ospedale Giovanni XXIII sono l’esempio di come la qualità dell’assistenza sanitaria che la nostra regione può offrire, insieme alla passione e alla dedizione dei suoi medici, non sono seconde a nessuno». Commenta così Filippo Anelli, presidente dell’Ordine dei medici di Bari, i casi recenti delle due bambine – una affetta da Seu, l’altra da una grave malformazione cardiaca congenita – su cui è intervenuta attraverso tecniche innovative un’équipe dell’ospedale pediatrico.

«La buona sanità in Puglia esiste – ribadisce Anelli – e cammina sulle gambe dei chirurghi e di tanti altri colleghi che ad agosto interrompono le ferie per salvare vite. I problemi della sanità pugliese sono semmai organizzativi e strutturali, primo fra tutti la cronica carenza di personale che mette a rischio tutto il sistema. Ringrazio tutti i colleghi che in queste settimane, in reparti già normalmente in affanno, hanno fatto i salti mortali affinché venisse garantita l’assistenza sanitaria ai pugliesi e ai molti turisti che in questo periodo frequentano la nostra regione».


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui