Sarà l’installazione collettiva «Terra al cubo – noixnoixnoi» a inaugurare, presso la Camera di Commercio di Bari, il 13 settembre, il primo Fuori Salone #nonabbiamounpianetaB della 83^ Fiera del Levante, che quest’anno pone al centro dell’attenzione il tema della sostenibilità ambientale, economica e sociale e del futuro del Pianeta.

«È un tema che non può restare sul piano intellettuale del dibattito – spiega il presidente dell’ente Alessandro Ambrosi – ma deve entrare concretamente nella nostra vita, orientando le azioni di tutti, indistintamente, in modo sostenibile. Da qui la necessità di coinvolgere l’intera città e ben oltre lo spazio fieristico». La Camera di Commercio di Bari – è detto in una nota dell’ente camerale – diventa così, grazie alla mostra, l’epicentro della campagna di sensibilizzazione. Si tratta di una vera e propria chiamata alle arti, in collaborazione con l’assessorato al Welfare del Comune di Bari, la rete Bari Social Book e moltissime realtà del capoluogo di regione.

Nel Salone «San Nicola» dell’ente camerale barese, diciotto artisti daranno vita a «Terra al cubo – noixnoixnoi». Ciascuno di loro lo farà avendo a disposizione un metro cubo per la propria opera. La terra sarà l’elemento di connessione fra le tante creazioni; le nutrirà e le spingerà ad evolversi, a moltiplicarsi e soprattutto a interagire. Terra elevato al cubo, appunto, come recita il titolo dell’installazione.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
fieradellevante.it
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here