lapugliativaccina.regione.puglia.it

Dopo le denunce sui disservizi, sui bus stracolmi e studenti lasciati a terra, Fse corre ai ripari con il potenziamento dei bus sostitutivi e delle corse, sulla base delle segnalazioni dei viaggiatori e dell’assessore regionale ai Trasporti, Giovanni Giannini.

Tutti gli aggiornamenti sono consultabili sui canali FSE (pagina Facebook e fseonline.it).

“La disomogeneità degli orari di entrata e uscita delle scuole in questi primi giorni è alla base della problematica che si è creata – spiegano da Fse –    Per i prossimi giorni invitiamo gli studenti a distribuirsi anche sulle corse precedenti all’ultimo bus a disposizione per evitare situazioni di sovraffollamento”.

Il servizio sostitutivo con bus è necessario per garantire gli spostamenti delle persone durante l’esecuzione dei lavori di raddoppio della linea tra Mungivacca e Noicattaro, l’interramento dei binari tra le stazioni di Triggiano e Capurso, il rinnovo dei binari, l’elettrificazione della linea, l’installazione del sistema di sicurezza SCMT e l’automazione dei passaggi a livello, per un valore complessivo di 195 milioni di euro. Interventi improcrastinabili che Ferrovie del Sud Est ha messo in atto a causa del degrado infrastrutturale della linea 1 Bari –Putignano (Via Conversano) e che dureranno 18 mesi.

“Le fermate cittadine – continua Fse – sono state concordate con Sindaci e Amministrazioni locali e sono presenziate dal personale di assistenza FSE che fornisce ai viaggiatori informazioni in tempo reale sugli orari di partenza e di arrivo dei bus facilitando le operazioni di imbarco”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui