Atterraggio d’emergenza a Basilea ma nessun danno ai 165 passeggeri di un volo Bari-Londra della British Airways. La decisione di atterrare all’aeroporto di Basilea-Mulhouse, al confine tra Francia, Svizzera e Germania, è stata presa dall’equipaggio dopo la comparsa di fumo in cabina. Lo ha reso noto l’aeroporto franco-svizzero.

La responsabile della comunicazione dell’aeroporto ha fatto sapere che i 165 passeggeri sono indenni ma ha aggiunto che i 4 membri dell’equipaggio «hanno risentito l’impatto del fumo» e sono stati «trasportati in ospedale».

Il traffico aereo è stato interrotto per 20 minuti con 3 voli in arrivo dirottati verso Zurigo e Stoccarda e 5 voli in partenza ritardati.

Il pilota, secondo la comunicazione dell’aeroporto, ha avvertito la torre di controllo più vicina appena si è accorto del fumo in cabina ed è atterrato alle 13:19 con i servizi dei pompieri e del soccorso aeroportuale schierato per i casi di emergenza.

La compagnia British Airways ha comunicato che a fine pomeriggio sarà pronto un altro apparecchio, noleggiato, per consentire ai 165 passeggeri di raggiungere l’aeroporto londinese di Heathrow.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
sfiziesapori.it

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here