Cabtutela.it

Tre rinvii a giudizio per il  Twiga Beach Club di Otranto, il lido voluto inizialmente da Flavio Briatore,  mai aperto e sequestrato nel maggio di due anni fa per presunti abusi edilizi, abuso d’ufficio e deturpamento di bellezze naturali. Rinviati a giudizio Pierpaolo Cariddi, attuale sindaco di Otranto, all’epoca dei fatti progettista e direttore dei lavori, Raffaele De Santis, legale rappresentante della società committente dei lavori, ed il dirigente comunale dell’area tecnica Emanuele Maggiulli. Ha già patteggiato una condanna a 12 mesi, invece, il dirigente dell’area ambiente del Comune Giuseppe Tondo. L’associazione ambientalista Italia Nostra si è costituita parte civile. All’inizio nel progetto era coinvolto anche Flavio Briatore, che poi, proprio a causa dell’inchiesta penale, ha ritirato il proprio marchio.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui