Cabtutela.it

I venditori di strada baresi si preparano alle festività natalizie, un periodo in cui la spesa pro capite sale notevolmente (nonostante la crisi) in vista di cenoni e pranzi “monster” in linea con la tradizione culinaria.

L’assessorato al commercio del Comune di Bari ha annunciato le prime date per aperture straordinarie nel mese di dicembre 2019. Si parte con le domeniche del primo e del 15 dicembre al mercato di via Salvemini (in aggiunta al giovedì). In programma anche domenica 8 e 29 dicembre al mercato di via Ribera al quartiere San Paolo, il 22 dicembre si svolgerà il mercato di via Vacarella a Carbonara.

Per ora non ci sono date di aperture serali: è atteso un incontro tra le associazioni di categoria e il Comune.

Lo scorso anno la media pro capite dei pugliesi per i regali di Natale e le compere è stata pari a 171 euro, in lieve aumento dai 168 dello scorso anno ma ben lontana dai 243 euro del 2009. Lo rende noto il rapporto di Confcommercio ‘Consumi di dicembre e previsioni di spesa per Natale’. A Bari così come in tutta la Puglia le famiglie sono andate alla ricerca di regali utili: primi posti sempre per l’elettronica, l’oggettistica tecno per la casa e per i capi di abbigliamento.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui