I carabinieri della stazione di Corato (Bari), hanno  arrestato  L.A., 19enne del luogo, perché ritenuto responsabile del reato di rapina a mano armata in concorso con un complice in via di identificazione.

L’altro ieri, verso le ore 13, il gestore di un’agenzia per il disbrigo di pratiche automobilistiche ha chiamato i carabinieri di Corato denunciando di aver subito una rapina. La vittima, visibilmente sconvolta, in passato aveva già subito reati della stessa natura ma, questa volta la dinamica raccontata è stata diversa. Una persona a volto scoperto è entrata nell’agenzia e dopo essersi assicurata che non vi fosse nessun cliente, ha fatto entrare un complice, il quale parzialmente travisato  e armato di coltello, ha intimato al titolare di consegnargli i soldi.

L’azione, tanto fulminea quanto poco fruttuosa, ha procurato ai due malfattori il bottino di 35,00 euro. Le immediate ricerche avviate dai militari operanti hanno consentito di identificare il rapinatore a volto scoperto e di rintracciarlo presso la propria abitazione, da dove è stato prelevato e accompagnato presso la centrale per ulteriori approfondimenti sulla vicenda.

La vittima che in quel frangente stava formalizzando la denuncia,  riconosceva nel giovane uno dei rapinatori, così per il 19enne è scattato l’ arrestato e su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trani è stato condotto in carcere.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here