Cabtutela.it

I saldi  si confermano l’evento commerciale più atteso dell’anno con una percentuale di consumatori superiore di 8 punti a quella dell’ultimo Black Friday. Al Sud si registra una lieve riduzione rispetto ai saldi invernali del 2019 che hanno visto la partecipazione del 48% degli italiani a fronte dell’attuale 46% degli intervistati che annuncia di approfittare degli sconti di fine stagione per rinnovare il guardaroba con un budget medio di 168 euro a persona.  La percentuale si riduce al 41% nelle regioni del Centro e al 38% in quelle del Nord.

Tra le preferenze dei consumatori figurano le scarpe che registrano una percentuale pari a circa il 50%. Seguono: maglieria (45%), capispalla (27%), camiceria (26%), magliette e intimo (entrambi al 22%). Ma c’è anche un 15% in cerca di borse ed un 12% di altri accessori, dalle sciarpe alle cinture.
“Nonostante la crescente concorrenza del web, i saldi rimangono un evento legato soprattutto ai negozi fisici – commenta Benny Campobasso, presidente Confesercenti Puglia – scelti dai consumatori 8 volte su 10: oltre il 30% degli acquisti dei saldi avverrà in una grande catena o nei negozi brandizzati, seguiti da vicino dai negozi indipendenti ai quali si rivolgeranno circa il 30% dei consumatori. Il resto sceglierà un outlet o cercherà l’affare scontato sul web”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui