Cabtutela.it
acipocket.it

I carabinieri, ieri, hanno condotto una massiccia operazione di controllo nel quartiere Libertà. La compagnia Carabinieri di Bari Centro unitamente allo Squadrone Eliportato “Cacciatori Puglia” e al Nucleo Cinofili di Modugno hanno passato al setaccio numerose abitazioni di via Nicolai, via Calefati e via Lecce, perquisendo e controllando le persone sottoposte agli arresti domiciliari.

Nel quartiere sono stati impiegati oltre 50 carabinieri che hanno effettuato anche decine di posti di controllo in strada identificando numerosissime persone. I controlli si sono concentrati nelle zone dove nei giorni scorsi avrebbero dovuto tenersi “festeggiamenti” non autorizzati e che sono stati impediti dall’intervento delle forze dell’ordine.

Le diverse perquisizioni personali e domiciliari eseguite al fine di ricercare armi, materiale esplodente o sostanze stupefacenti hanno permesso di sequestrare 21 stecche di sigarette di contrabbando, per un peso di 4,200 chili a carico di una casalinga 32enne, alla quale è stata contestata anche una sanzione amministrativa di 7.000 euro.

Nella circostanza è stato inoltre eseguito  un ordine di carcerazione di pene concorrenti, emesso dal Tribunale di Bari – Ufficio Esecuzione, nei confronti di  un 25enne, dovendo espiare, in regime di arresti domiciliari, 6 anni e 5 mesi di reclusione per furto in abitazione, furto aggravato, tentato omicidio, rapina, danneggiamento e resistenza a p.u., commessi in Bari dal 2013 al 2019. In particolare il reato di tentato omicidio è riferito alla sparatoria avvenuta nel quartiere Libertà il 7 maggio 2016 tra due gruppi criminali contrapposti i cui responsabili sono stati individuati ed arrestati dopo poco più di un mese dai carabinieri della Compagnia di Bari Centro.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui