Cabtutela.it
Aproli

Un arresto, 8 denunce in stato di libertà, 2 segnalazioni al prefetto per uso di sostanze stupefacente, 2 patenti ritirate e circa 50.000 euro di sanzioni amministrative elevate, è questo il bilancio dell’azione di contrasto dell’Arma alla movida indisciplinata nel centro storico di Barletta e alle stragi del sabato sera causate dall’abuso di sostanze alcoliche alla guida.

I controlli sono stati effettuati nel corso degli ultimi due fine settimana dai carabinieri di Barletta con l’ausilio delle componenti Speciali del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Bari, del Nucleo Antisofisticazione Alimentare di Bari e del personale dell’11° Reggimento Carabinieri “Puglia”. Un sorvegliato speciale di p.s. è stato arrestato per violazioni alle prescrizioni imposte. I  militari lo hanno controllato quale avventore di un bar del centro ove erano stati segnalati degli schiamazzi.

Sono stati denunciati 4 esercenti per violazioni alla normativa del lavoro che hanno comportato nei casi più gravi la temporanea sospensione dell’attività, nonché è stato accertato l’impiego complesso nei locali ispezionati di 8 lavoratori in nero. Un  soggetto è stato denunciato in stato di liberà poiché trovato intento a spacciare all’interno di un esercizio commerciale nel corso di un altro  controllo altri 3 giovanissimi  sono stati deferiti in s.l. per porto di strumenti atti ad offendere perché trovati in possesso all’esterno di un locale di un coltello a serramanico, un tirapugni e un manganello.

Numerose sono state le  sanzioni amministrative a seguito di violazioni al codice della strada per l’inosservanza dei dispositivi salvavita ed a 2 giovanissimi guidatori è stata ritirata la patente poiché risultati positivi all’etilometro.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui