Cabtutela.it
acipocket.it

Sono risultati negativi  i 10 tamponi esaminati oggi dal Laboratorio di riferimento regionale per SARS-CoV-2, l’agente del COVID-19. I casi in Puglia, pertanto, rimangono sempre 3: il caso proveniente da Codogno, che sta già bene e che rimarrà in monitoraggio  fino a quando i tamponi non si negativizzeranno e potrà essere dimesso, e i due contatti stretti, risultati positivi ma asintomatici, che rimangono ancora in quarantena. Giunge, inoltre, notizia ufficiale da parte dell’Istituto Superiore di Sanità che il primo caso sospetto accertato in Puglia è un caso confermato di SARS-CoV-2.

Intanto diciassette cittadini del comune foggiano di Ascoli Satriano sono in isolamento fiduciario, su indicazione della Asl di Foggia, perché hanno avuto “contatti con un caso accertato di Covid 19”.
Il paziente affetto da coronavirus è di Soresina (Cremona) e dal 21 al 24 febbraio è stato ad Ascoli Satriano a far visita ai parenti: una volta rientrato in Lombardia è risultato positivo al test. Per questo il primo cittadino di Ascoli Satriano, Vincenzo Sarcone, ha ordinato “la chiusura al pubblico nei giorni 2 e 3 marzo” dell’Istituto comprensivo ‘Nicholas Green’ e la sezione distaccata del liceo classico ‘Lanza’, allo scopo di “eseguire la sanificazione degli edifici e dei mezzi di trasporto scolastici; ed ha imposto il divieto di eventi pubblici e privati di natura culturale, ludico e sportiva svolti sia al chiuso che in luoghi aperti, prevedendo la sorveglianza attiva degli organi di polizia, per la durata di 14 giorni a partire da oggi”. Lo comunica lo stesso sindaco foggiano.

La situazione in Italia. Sono 1.049 le persone che ad oggi risultano positive al Coronavirus. A queste si aggiungono 29 persone decedute e 50 guariti in tutta Italia. Le scuole riaprono in tutte le regioni italiane tranne che nelle tre con zone rosse – Lombardia, Veneto e Emilia-Romagna – nelle quali ci sarà la sospensione delle attività fino all’8 marzo. Ritorno a tutte le attività anche per Friuli Venezia Giulia e Marche. In Liguria, zone aperte, tranne che a Savona. In Piemonte le scuole riaprono da mercoledì. Le decisioni sono state prese dal governo nella riunione alla Protezione Civile a cui hanno partecipato il premier Conte, i ministri e anche le Regioni in collegamento.

Le cinque partite di serie A previste in un primo tempo senza spettatori sono state spostate al 13 maggio. Oggi era in programma Udinese-Fiorentina (alle 18), domani Milan-GenoaParma-Spal,Sassuolo-Brescia e in serata  Juve-Inter. Sono state tutte rinviate. Le altre gare di questo weekend si svolgeranno regolarmente, e a porte aperte.

(in foto i controlli all’aeroporto di Bari sui passeggeri appena sbarcati)


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui