Cabtutela.it

In Puglia hanno fatto domanda di cassa integrazione in deroga 26.086 imprese per un totale di 89.123 lavoratori interessati, per un importo totale di circa 108 milioni di euro. Lo comunica l’assessore alle Politiche lavorative, Sebastiano Leo.

“Siamo in una fase delicatissima – dichiara Leo –  dove forse percepiamo la luce alla fine di questo buio tunnel chiamato Covid-19. Noi stiamo cercando di fare la nostra parte, con il massimo impegno, per questo nella giornata di ieri – in videoconferenza con il ministro del Lavoro Nunzia Catalfo e con tutti gli assessori al Lavoro delle altre regioni italiane – ho chiesto che il Governo sblocchi immediatamente le altre risorse per la Cassa integrazione in deroga”. Lo scorso 20 marzo il governo nazionale ha sbloccato 1,3 miliardi dei 3,3 complessivi per la Cig in deroga, alla Puglia spettano 106,5 milioni in questa prima fase. “Abbiamo quindi superato il limite delle risorse trasferite con la prima tranche, la stessa situazione si sta verificando in più o meno tutte le altre regioni di Italia. Il ministro Catalfo – duce l’assessore – ci ha rassicurato sul pronto trasferimento dei restanti 2 miliardi di euro e della relativa quota parte che spetta alla Regione Puglia. Siamo quindi tranquilli e certi degli impegni stabiliti con decreto”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui