Cabtutela.it
acipocket.it

In un mese, in Puglia si è passati da 95mila a 178mila fascicoli elettronici sanitari attivi, un incremento dell’86%. E’ uno degli effetti dell’emergenza coronavirus che ha portato oltre 82mila pugliesi a individuare soluzioni alternative per ottenere referti, certificati, richieste di esami. Dal 9 marzo ad oggi sono stati attivati 82.353 nuovi fascicoli elettronici sanitari, attualmente sono 178.109.

Grazie ai servizi sanitari digitali è possibile ridurre al minimo la necessità di uscire e non sovraccaricare medici e laboratori. Il fascicolo sanitario elettronico è come un cassetto dove è riposta e ordinata tutta la tua documentazione sanitaria, diversi i servizi attivabili grazie a questo strumento: si può prenotare on line visite ed esami specialistici; modificare o annullare gli appuntamenti prenotati on line; pagare on line i ticket sanitari e visualizzare le ricevute dei pagamenti; scegliere e cambiare il medico di famiglia; visualizzare, stampare referti, analisi di laboratorio.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui