Cabtutela.it
aqp.it
ferrovieappulolucane.it

Policlinico di Bari e Circolo Tennis di Bari insieme per la salute dei cittadini e degli atleti. Sarà messo a punto dai professionisti dell’azienda ospedaliero-universitaria un modello di pratica sportiva e gestione dei percorsi in sicurezza per contenere l’eventuale diffusione del virus Sars-Cov-2. L’azienda Policlinico, ritenendo uno dei suoi obiettivi strategici primari favorire la promozione della salute, mette a disposizione le sue expertise per integrare eventualmente le misure precauzionali contenute nel documento di valutazione del rischio agli atti del circolo, in riferimento all’esposizione agli agenti biologici.

Questa mattina in occasione della riapertura del Circolo Tennis il professor Luigi Vimercati, direttore della Medicina del Lavoro del Policlinico di Bari, e il dottor Fulvio Fucilli, responsabile del Servizio prevenzione e Protezione del Policlinico di Bari, hanno effettuato un sopralluogo con la presidente del Circolo Tennis, Nicoletta Virgintino, e il consigliere, Vincenzo De Martino, finalizzato alla verifica degli impianti sportivi al fine di prevedere percorsi in sicurezza per il raggiungimento dei campi oltre che una serie di norme che possano garantire la tutela della salute dei dipendenti del circolo e dei soci.

Tre le indicazioni per la riapertura in assoluta sicurezza fornite dai professionisti, c’è una scheda relativa ai sintomi correlabili a diagnosi Covid19 da sottoporre all’attenzione di chiunque a qualsiasi titolo debba entrare nel circolo. Inoltre una valutazione specifica sarà effettuata in riferimento alla possibile riapertura nelle prossime settimane dei corsi ginnici all’esterno, prevedendo specifiche delimitazioni sulla pavimentazione per garantire il distanziamento fisico.

“Applichiamo il modello adottato per il Policlinico, un ambiente assistenziale in cui sono trattati pazienti positivi al Covid e in cui la percentuale di positività tra gli addetti ai lavori è stata inferiore allo 0,8 per cento, ad altro tipo di attività amatoriali e sportive per limitare la circolazione del virus – spiega il professor Luigi Vimercati  – Tutte le procedure che saranno attivate sono suscettibili di modifiche e/o integrazioni sulla scorta delle evidenze epidemiologiche nonché di eventuali disposizioni governative”.

“Il Policlinico di Bari insieme al Circolo Tennis avvia una sperimentazione per rilasciare un modello di gestione dell’attività sportiva non solo teorico, ma validato dalla pratica, che potrà essere messo a disposizione ed esportato anche per altre strutture. Vogliamo creare e offrire una best practice a partire dall’esperienza dei nostri professionisti” dichiara il direttore generale Giovanni Migliore.

“Siamo felicissimi di poterci avvalere della consulenza dei professionisti del Policlinico – commenta Nicoletta Virgintino – abbiamo già predisposto la riapertura dei campi in sicurezza applicando tutte le misure precauzionali previste dalla normativa, ma per noi è tutto nuovo e poter contare sull’ulteriore contributo degli specialisti mette i soci e i dipendenti nelle condizioni di massima sicurezza e di maggiore tranquillità”.

“Abbiamo messo in campo nuove misure per la sicurezza di soci e dipendenti: all’ingresso del circolo ognuno dovrà compilare una scheda e sarà sottoposto alla misurazione della temperatura. I giocatori dovranno mantenere sempre una distanza di sicurezza di almeno 2 metri e i doppi sono vietati. Siamo il circolo più grande di Puglia con oltre mille soci, è molto importante ripartire in massima sicurezza e grazie ai professionisti del Policlinico siamo certi di operare con la massima cautela” dichiara Vincenzo De Martino, coordinatore per la sicurezza durante la fase Covid del Circolo Tennis.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui