Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Trasformare l’inconveniente dell’annullamento di un evento in un momento di solidarietà e gratitudine. È l’idea dell’A.s.d. Targa Puglia che, in collaborazione con la Masseria Zanzara di Porto Cesareo e grazie alla disponibilità degli sponsor che avevano deciso di sostenere la 4^ tappa del giro di Puglia a bordo di auto storiche, ha scelto di cogliere l’opportunità dello stop alle manifestazioni culturali e sportive per esprimere la sua gratitudine verso chi ha lottato in prima linea contro il Covid-19: è così che “Sa(di)lento”, la tappa che si sarebbe svolta a maggio nel Salento, si trasforma, appunto, in “Sa(di)Grazie” e si rivolge a tutti i medici, gli infermieri e gli operatori sanitari del territorio che, in questo periodo di grave emergenza sanitaria, hanno prestato il proprio lavoro volontario per supportare i propri colleghi negli ospedali del Nord Italia.

A loro, Targa Puglia e la struttura ricettiva che avrebbe dovuto ospitare il raduno hanno deciso di donare dei soggiorni gratuiti di riposo dalle fatiche sofferte durante l’emergenza. Con le sue attività orientate alla passione per le quattro ruote d’epoca, infatti, Targa Puglia si impegna per la valorizzazione del territorio, promuovendo la conoscenza della storia, delle tradizioni, dei colori, dei sapori tipici della Puglia e, nell’ambito delle eccellenze del territorio, vuole oggi celebrare anche il gran cuore degli operatori sanitari della regione.

“Andrà tutto bene e presto torneremo a viaggiare insieme – dichiara Michele Perla, Presidente dell’A.s.d. Targa Puglia – ma in questo momento riteniamo sia più importante pensare agli altri, riservandoci di realizzare il nostro raduno non appena le condizioni lo permetteranno”.

(Foto: Targapuglia.it)


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui