lapugliativaccina.regione.puglia.it

 “Awe, come stat? Felice di essere a Bari di nuovo, è una città che amo tantissimo. C’è Decaro in sala? Che bel sindaco. Voglio credergli se mi trova una casetta qua intorno, dove mangiare patate riso e cozze e sgagliozze”. Il premio Oscar Roberto Benigni ha salutato così, con la prima battuta in dialetto, il pubblico del Bifest, il Bari international film festival, dove questa sera riceve il premio Alberto Sordi come miglior attore non protagonista per il ruolo di Geppetto nel film “Pinocchio” di Matteo Garrone e il Federico Fellini Platinum Award per l’eccellenza artistica.
E’ salito sul palco di piazza Libertà accolto da un lungo e caloroso applauso, arrivando dal retroscena e accolto dal direttore del festival Felice Laudadio, con la mascherina, che poi ha tolto, e le braccia al cielo.
“Antonio vieni qua – ha detto al sindaco Decaro seduto in platea – , ci baciamo in bocca, pure col Covid. La prossima volta vengo io con un regalo per te”.
Sul palco, dopo i saluti, dialoga con il regista e giornalista David Grieco, parlando del film Pinocchio, di Fellini, di Checco Zalone e della Puglia, “il più grande set cinematografico d’Europa – dice -. Se farò un altro film lo verrò a girare in Puglia sicuramente”. (ANSA)


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui