Cabtutela.it
acipocket.it
agricoladiniso.it

In attesa del completamento dello spartitraffico, il raddoppio di via Amendola entra nell’ultima fase dei lavori da 3 milioni 620mila euro con la realizzazione della prima di tre rotatorie che complessivamente consentiranno la rimozione di 40 semafori. Secondo gli annunci del Comune il raddoppio sarà completato non prima di febbrario 2021, a meno di ulteriori stop causa Covid. Per il rifacimento dell’asfalto, al momento in pessime condizioni, bisognerà attendere la prossima estate.

Le operazioni sono iniziate all’incrocio con via Hanemann, a poca distanza dall’ospedale pediatrico Giovanni XXIII, in un tratto del crocevia cittadino che nelle ore di punta vede quotidianamente lunghe file di auto incolonnate a passo d’uomo. “C’è un cambio di programma – spiega l’assessore Giuseppe Galasso – abbiamo anteposto l’esecuzione della rotatoria rispetto al completamento dello spartitraffico che permetterà di svincolare meglio gli ingorghi. Oltre al risparmio elettrico si riducono i tempi d’attesa, anche a vantaggio della pubblica sicurezza per evitare gli incidenti sopratutto di notte quando i semafori sono lampeggianti”.

L’opera per migliorare la viabilità in ingresso e uscita dal capoluogo pugliese prevede anche una pista ciclabile, 80 nuovi alberi, illuminazione a led, attraversamenti pedonali più sicuri, 6.500 mq di marciapiedi e videosorveglianza. Complete le procedure per gli espropri che permettono di allargare lo spazio della carreggiata, arretrando di circa 20 metri recinzioni e cancellate.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui