Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it
Un Santo Natale ‘diverso’ ma ispirato alla solidarietà e vicinanza agli operatori sanitari che ogni giorno, 24 ore su 24, hanno rimodulato la loro vita per affrontare l’emergenza della pandemia. Per questi motivi oggi, lunedì 7 dicembre la Fit Cisl Puglia ha consegnato apparecchiature sanitarie, a nome dei propri iscritti, all’Ente ecclesiastico Ospedale regionale Miulli. Strumentazioni utili a medici, infermieri e pazienti che stanno combattendo il Covid-19: un saturimetro e un monitor per la rilevazione dei parametri vitali compresi di carrelli per il trasporto.
All’iniziativa che si è tenuta dalle 11:00  presso il piazzale davanti al reparto Covid dell’ospedale di Acquaviva delle Fonti, ha partecipato il Governatore dell’Ente Ecclesiastico, Mons. Giovanni Ricchiuti accompagnato dal cappellano, Don Tommaso Lerario, il Delegato per l’Amministrazione, Mons. Domenico Laddaga, il Direttore Sanitario, Dott. Fabrizio Celani, il Segretario generale della Fit Cisl Puglia (Federazione della Cisl che associa i lavoratori dei settori del trasporto) Franco Spinelli, la Segretaria generale aggiunta Fit Cisl, Tonia La Sorsa, e il Segretario generale della Cisl Puglia, Antonio Castellucci.
“Le difficoltà della nostra società, così condizionata dal Coronavirus, ci piace combatterle con sostegno, rispetto e gratitudine verso il personale ospedaliero che si occupa dei pazienti, perché tutti stiamo combattendo una guerra in trincea che sarà possibile vincere solo con la collaborazione – ha detto Franco Spinelli –. I lavoratori della federazione dei trasporti Cisl sono molto vicini, con immenso dolore, a coloro che hanno perso i loro cari e a quelli che stanno ancora soffrendo, nelle strutture pugliesi, per gli effetti del Coronavirus”.
Don Tommaso Lerario ha osservato quanto il Miulli ringrazi “la Cisl per questa importante iniziativa perché essendo espressione di tutti i lavoratori della Fit Cisl Puglia, che per Natale hanno voluto regalare una possibilità in più ai malati Covid e a chi si sta adoperando per la cura dei pazienti, dimostra una sensibilità utile alla pandemia che stiamo combattendo. Credo che la Fit Cisl abbia deciso la donazione al Miulli perché espressione di un privato sociale no profit, di Chiesa e per la risposta di azione immediata, pronta e di eccellenza”.
Il Segretario generale della Cisl Puglia, Antonio Castellucci ha ribadito che “quello dei lavoratori della Fit Cisl attraverso la Segreteria regionale dei Trasporti, in rappresentanza anche di tutti i territori pugliesi, è uno straordinario gesto di solidarietà, vicinanza, corresponsabilità e che conferma quanto il sindacato della Cisl sia vicino al mondo della sanità. Oggi, questa iniziativa all’ospedale regionale Miulli, è ulteriore segno per chi è al servizio delle nostre comunità, ma nello stesso tempo di testimonianza e riconoscenza per medici, infermieri, operatori sanitari, tecnici, personale ausiliario, soccorritori del 118 e volontari, che espongono anche la propria vita personale e familiare per fronteggiare la pandemia in corso”..

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui