Cabtutela.it
acipocket.it
agricoladiniso.it

È stato pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Bari l’avviso pubblico per accedere alle misure di sostegno economico per le famiglie pugliesi previste dalla legge regionale n.40 del 2015. A renderlo noto è l’assessorato al Welfare, che precisa che per il periodo di imposta 2019, le detrazioni previste sono maggiorate nell’ambito addizionale Irpef di 20 euro per i contribuenti con più di tre figli a carico, per ciascun figlio, a partire dal primo, compresi i figli naturali riconosciuti, i figli adottivi o affidatari. Tale detrazione è aumentata di un importo pari a 375euro per ogni figlio con disabilità. 

Per i figli di età non superiore a 24 anni, il limite di reddito complessivo per essere considerati a carico è di 4mila euro al lordo degli oneri deducibili, fermo restando il limite di 2.840,51 euro in tutti i restanti casi. Qualora il livello di reddito e la relativa imposta calcolata su base familiare non consenta la fruizione delle detrazioni, il soggetto IRPEF potrà usufruire di misure di sostegno economico diretto equivalente alle detrazioni spettanti.

La domanda per beneficiare delle misure di sostegno economico deve essere consegnata a mano al Municipio di residenza attraverso lo sportello di Segretariato sociale comunale, disponibile ad offrire materiali, informazioni e chiarimenti. Le istanze per la concessione del beneficio possono essere presentate dai residenti del Comune di Bari entro il prossimo 31 dicembre. 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui