Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

Il calo dei contagi è constante da circa un mese e dopo le difficoltà della terza ondata, a Bari come nel resto d’Italia la curva epidemiologica Covid continua a scendere velocemente verso una zona “bianca” come la scorsa estate. Lo conferma ancora una volta il bollettino pubblicato sul sito del Comune, aggiornato al 16 maggio: in città ci sono 610 isolati, di cui appena 413 positivi al virus (due settimane erano 1.428 i casi accertati, -28%). Si registrano inoltre 1.122 famiglie con almeno un componente isolato (erano 3.293 due settimane prima e 10.026 lo scorso 5 aprile).

L’andamento dei contagi Covid può essere riscontrato anche nei singoli quartieri del capoluogo pugliese, confrontando il bollettino del 3 maggio con quello del 16 maggio. In tutte le zona della città, per la prima volta, ci sono meno di cento persone a rischio coronavirus, ecco il dettaglio.

In cittadini isolati a Poggiofranco passano da 157 a 49: -108 (-68%). A Japigia calo degli ingressi in isolamento fiduciario -161 (si è passati da 223 a 62) -72%. Nell’Umbertino-Madonnella sono solo 12 i casi attualmente isolati, a Palese 41. Nei rioni Marconi-San Girolamo-Fesca-San Paolo e zona industriale in tutto sono 119 le persone in isolamento (erano 530 un mese fa).

A Bari Vecchia-Murat sono a quota 37; nei rioni Santo Spirito e Catino 49 isolati. Carrassi conta 125 isolati. Si trovano in isolamento fiduciario 64 baresi nel quartiere Libertà (erano 215), gli isolati a Loseto 43. A Carbonara si è passati da 85 a 41.

Tutti i dati sono riferiti esclusivamente ai casi di isolamento domiciliare e sono al netto dei ricoveri ospedalieri sulla base delle informazioni fornite dalla Prefettura di Bari e dalla Regione Puglia sui casi del giorno precedente. In basso il bollettino.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui