Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

Un cittadino barese su due ha già ricevuto una dose di vaccino. “Numeri record”, sottolinea l’Asl Bari: grazie alle 2.513 dosi iniettate a residenti baresi il 4 giugno scorso, la città di Bari ha raggiunto un primo traguardo tra i grandi capoluoghi: 157.081 baresi, esattamente il 50%, hanno ricevuto la prima dose, e 70.700, pari al 22%, hanno completato il ciclo vaccinale.

Un dato che, per la prima dose, sale addirittura al 55 per cento se si restringe l’analisi alla popolazione vaccinabile, ossia escludendo i residenti sino a 11 anni. Sono i dati aggiornati della campagna vaccinale che stima oltre 10mila somministrazioni quotidiane, 74.500 negli ultimi sette giorni, 841mila dall’inizio della campagna.

“L’adesione alla vaccinazione del 50% della popolazione – spiega l’assessore regionale alla Sanità Pierluigi Lopalco – è un risultato importante e non solo simbolico. Questo valore si affianca alla evidenza che quasi il 90% della popolazione a più alto rischio, quella degli ultrasessantenni, è stata raggiunta dalla campagna vaccinale. Ottenere questi risultati nella maggiore area metropolitana della regione è un passo importante verso il superamento della pandemia”.

Stessi risultati nei 12 distretti della Asl Bari, dove la copertura media della popolazione generale dei 41 Comuni del territorio è pari al 47 per cento con una dose di vaccino e al 20 con entrambe. Il 92 per cento degli ultraottantenni ha già ricevuto almeno una dose di vaccino (l’82% anche la seconda); così come il 92 per cento dei 70-79enni e l’86 per cento dei 60-69enni. In crescita anche le vaccinazioni nelle fasce d’età inferiori. Il 68% dei 50-59enni e il 38% dei 40-49enni hanno ricevuto la prima dose, mentre tra gli under 40 già 17 cittadini su cento hanno ricevuto la loro prima dose di vaccino.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui