Cabtutela.it
acipocket.it

Turbativa d’asta, corruzione, falso, depistaggio e peculato. Con queste accuse sono stati arrestati a vario titolo, sedici persone dalla Guardia di Finanza. I militari di Molfetta e Barletta, insieme agli uomini del comando provinciale di Bari, hanno notificato tra Bari, Barletta Andria Trani e Foggia un’ordinanza del Gip del Tribunale di Trani con cui sono state disposte le  misure cautelari: 10 in carcere e 6 ai domiciliari. Si tratta di dipendenti comunali e di imprenditori.

Le indagini – I fatti contestati risalgono al periodo 2019-2020. Già a novembre, nell’ambito della stessa inchiesta, erano state eseguite più di trenta  perquisizioni che avevano riguardato anche il sindaco di Molfetta, nei cui confronti non è stata emessa alcuna misura cautelare. Il primo cittadino risulta comunque tra gli indagati: è accusato di turbata libertà del procedimento di scelta del contraente. Complessivamente gli indagati sono 41, dei quali 34 sono persone fisiche e 7 società.

Gli arrestati – Tra i soggetti attinti da misura figurano l’ex assessore ai lavori pubblici, una consigliera comunale (nel frattempo dimessasi dalla carica) e un funzionario del Comune di Molfetta (tutti sottoposti alla custodia cautelare in carcere) nonché diversi imprenditori, indagati per molteplici ipotesi di corruzione oltre ad altre tipologie di reato.

Il provvedimento costituisce l’epilogo di una complessa indagine di polizia giudiziaria, effettuata dai militari attraverso l’esecuzione di appostamenti, pedinamenti e intercettazioni telefoniche ed ambientali.

L’inchiesta ha messo in luce un sistema basato su accordi corruttivi tramite i quali svariati appalti pubblici del Comune di Molfetta venivano affidati da pubblici ufficiali “compiacenti”, ad una cerchia ristretta di imprenditori, in cambio di denaro e altre utilità (smartphone, computer e lavori privati). Numerosi gli appalti finiti sotto la lente degli investigatori: i lavori di riqualificazione delle strade (asfalti e basolati) e delle piazze “Immacolata” e Aldo Moro”, la messa in sicurezza delle ciminiere dell’ex cementificio, la progettazione del nuovo teatro comunale, la ricostruzione della scuola per l’infanzia “Gianni Rodari”, i lavori di riqualificazione della biblioteca comunale e della “Cittadella degli Artisti”, la realizzazione del nuovo stadio di atletica leggera

Sono in corso anche perquisizioni negli uffici comunali.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui